Istat: record di occupati ad aprile, ma cresce la disoccupazione giovanile

occupazione istat

Istat: ad aprile 2018 registrato il record storico di occupazione in Italia, con 23,3 milioni. Superato di 23mila unità il picco risalente al mese di aprile del 2008, con la disoccupazione che rimane stabile all’11,2%, ma torna ad aumentare quella giovanile che raggiunge la soglia del 33,1%, +0,6% rispetto al mese di marzo. Aumentano anche le persone in cerca di occupazione: +0,6% (+17mila) rispetto al mese precedente, + 0,8% (+24mila) su base annua. In base a questi calcoli, dunque, il numero dei disoccupati è di 2 milioni e 912mila unità. "Dopo i livelli massimi della fine del 2014, la disoccupazione è tornata sui livelli della seconda metà del 2012", si legge nel report dell’Istat.

Andando a scandagliare tra i dati dell’istituto di statistica, emerge che è cambiata la composizione degli occupati: ci sono più donne e più anziani, ed è aumentata di molto la quota dei tempi determinati, rispetto ai contratti a tempo indeterminato. Nel mese di aprile 2018, continua l’Istat, gli occupati cono aumentati dello 0,3% rispetto a marzo, ossia 64mila unità in più. In aumento i lavoratori indipendenti (+60mila) e i dipendenti a termine (+41mila), mentre diminuiscono i lavoratori permanenti (-37mila). Nello stesso periodo, si registra il nuovo record per l’occupazione femminile, che sale al 49,5%, anche se rimane molto distante da quella maschile (67,5%).

La disoccupazione giovanile in UE

Rispetto all’Italia, i dati dell’UE in merito alla disoccupazione giovanile sono in controtendenza. Nell’eurozona la disoccupazione giovanile scende al 17,2% e nell’UE-28 al 15,3%, secondo i dati Eurostat. Nel Bel Paese, invece, si registra l’aumento mensile più alto della zona euro, ossia dal 32,5% a 33,1%, con il terzo tasso più alto dopo Grecia (45,4%) e Spagna (34,4%). La Germania è la nazione che se la passa meglio con disoccupazione giovanile al Germania (6,0%); sul podio anche Malta (6,8%) e Olanda (6,9%).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO