Francia, inchiesta sul braccio destro di Macron: "corruzione e conflitto di interessi"

Alexis Kohler è stato denunciato per l'ipotesi di reato di corruzione passiva e conflitto di interessi.

braccio-destro-macron.jpg

Terremoto all'Eliseo. Il braccio destro del presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron è finito nel mirino della magistratura transalpina che ha aperto a suo carico un'inchiesta per l'ipotesi di reato di corruzione passiva.

La procura nazionale finanziaria ha fatto sapere nelle ultime ore del fascicolo aperto nei confronti di Alexis Kohler, Segretario generale dell'Eliseo e braccio destro di Macron, l'uomo ombra del presidente che con lui governa la Francia. La brigata di repressione della delinquenza finanziaria della prefettura di Parigi ha messo al centro dell'indagine i legami familiari tra Kohler e l'armatore MSC.

Kohler è stato denunciato, a quanto si apprende, per "interessi illegali, traffico d'influenze e corruzione passiva" dall'associazione dei consumatori Anticor, riferiscono media francesi come radio RTL. In base ad alcuni articoli del sito Mediapart, l'associazione anti corruzione ha denunciato la parentela che esiste fra Kohler e l'armatore italo-svizzero MSC, primo cliente dei cantieri navali francesi di Saint-Nazaire (STX).

Secondo Anticor, Kohler avrebbe accettato di rappresentare lo Stato, quando lavora all'Agenzia delle partecipazioni statali, nel Cda di STX France dal 2010 al 2012 nonostante non potesse "ignorare che esisteva un conflitto d'interessi" visto che MSC era stata fondata e diretta da alcuni cugini di sua madre.

Il segretario generale dell'Eliseo si difende dicendo di non aver mai occultato i suoi legami familiari quando lavorava all'Agenzia partecipazioni statali e nemmeno quando ha collaborato con il Ministero dell'Economia, prima con Moscovici e poi con Macron.

Secondo Kohler le decisioni prese dallo Stato negli ultimi anni tra l'altro non hanno favorito particolarmente Msc, che però ha goduto di garanzie finanziarie pubbliche a lungo termine per l'acquisto delle navi: "qualsiasi altra società che firmasse contratti così cruciali per Saint-Nazaire avrebbe ottenuto lo stesso" ha replicato il braccio destro di Macron. Anche dall'Eliseo si parla di "sospetti privi di fondamento" e si spiega che Kohler dimostrerà di aver rispettato la legge.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO