Renzi conferenziere all'estero, Calderoli: "lasci il Senato, non faccia il turista coi soldi dei contribuenti"

Calderoli contro Renzi conferenziere all'estero "con lo stipendio pagato ai contribuenti". Anche Roberto Saviano all'attacco.

Matteo Renzi

Renzi lasci il Senato: a chiederlo è il senatore leghista Roberto Calderoli che rimprovera all'ex segretario del Pd il fatto di voler stare "fuori dal giro per qualche mese" per tenere alcune conferenze all'estero.

"Se Renzi vuol girare per il mondo liberissimo di farlo ma ci attendiamo che, con coerenza, presenti immediate dimissioni dal Senato, perché è inaccettabile che Renzi faccia il turista con lo stipendio pagato dai contribuenti italiani"

All'attacco di Renzi anche Roberto Saviano che dopo aver letto l'articolo del Corriere di oggi, con un tweet spiega:

"Dopo aver completato la distruzione del fronte riformista italiano, il senatore fa sapere che, nei prossimi mesi, sarà in giro per il mondo. E magari, per carpire il segreto della vittoria di Salvini, comincerà a imitarlo dandosi latitante in Parlamento"

La levata di scudi per Renzi conferenziere arriva a stretto giro da diversi parlamentari del Pd:

"Fatemi capire. Ma il Calderoli che dice queste assurdità è lo stesso Calderoli collega di partito del campione di assenze al Parlamento europeo, Matteo Salvini, che ha disertato persino il primo voto legislativo in Senato della settimana scorsa? Se è lui, aiutatelo"

dice Dario Parrini, come riferisce l'Ansa.

Il portavoce di Renzi invece chiarisce:

"Renzi non ha mai detto che per due mesi non parteciperà ai lavori parlamentari dove è stato presente a 16 voti su 16"

ma che quale senatore di Firenze vuole stare "lontano" dalla ribalta nazionale.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO