Renzi: "No alla fiducia a Conte, noi siamo un'altra cosa" [VIDEO]

Reni senato fiducia

Matteo Renzi, segretario dimissionario del Partito Democratico, è intervenuto al Senato nel dibattito per la fiducia al governo Conte. Confermando il no dem, l’ex presidente del Consiglio ha utilizzato anche l’ironia per argomentare l’opposizione all’esecutivo a guida Lega-Movimento 5 Stelle.

"Il presidente del Consiglio non avrà la nostra fiducia ma avrà sempre il nostro rispetto - esordisce - Non avrà la nostra fiducia ma avrà sempre il nostro rispetto perché abbiamo rispetto dei ruoli. Con il giuramento lei rappresenta anche noi, lei è anche il nostro presidente del Consiglio e noi la rispetteremo sempre dentro e fuori questa aula".

Ricordando quanto avvenuto nella precedente legislatura, poi Renzi ha attaccato direttamente i due partiti di maggioranza.

"Noi le garantiamo che la nostra opposizione non occuperà mai i banchi del governo, non insulterà mai i ministri della repubblica, non attaccherà mai le istituzioni del nostro paese al grido 'mafia, mafia, mafia'. Il nostro no è motivato dal fatto che è un contratto scritto con l'inchiostro simpatico, è garantito da un assegno a vuoto".

Luigi Di Maio ha più volte sottolineato che questo governo rappresenti l’inizio della terza repubblica, ma secondo Renzi i quasi tre mesi necessari per la formazione dell’esecutivo non sono un buon inizio.

"Terza repubblica? Gli 89 giorni di teatrino a cui abbiamo assistito ci fanno pensare che continui la prima repubblica. Noi - ha insistito - siamo un’altra cosa da voi, voi (Lega e M5S, ndr) siete due forze che utilizzano tecniche di aggressione verbale che non ci vedranno mai protagonisti".".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO