Trump: "Conte duro sui migranti, fantastico"

conte-macro eliseo hotspot

16.43 - Conte "duro" sui migranti è "fantastico". Parola di Donald Trump. Il presidente americano in un'intervista a Fox News dice: "Sembra che essere duri sull'immigrazione ora paghi". Il presidente del consiglio italiano oggi, durante l'incontro con il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron all'Eliseo, ha proposto l'istituzione di hotspot nei paesi di origine dei migranti per bloccarne la partenza verso il Mediterraneo.

Conte incontra Macron allʼEliseo: l'Italia vuole Hotspot in paesi africani | Conferenza stampa

16.20 - Nella conferenza stampa congiunta con il presidente francese all'Eliseo, il premier italiano Conte ha parlato di "cambio di paradigma" nella gestione dei flussi migratori, di un nuovo "approccio integrato" di cui l'Italia si farà portavoce nelle sedi europee: "Con Macron abbiamo condiviso l'idea di lavorare insieme sulle principali sfide dell'Europa. Il regolamento di Dublino deve cambiare. L'Italia sta preparando una proposta da condividere con gli altri partner" europei, tenendo conto della primaria esigenza di tutelare le vite e i diritti dei migranti. Secondo il presidente del Consiglio italiano bisogna creare "centri europei nei Paesi di partenza e transito per velocizzare l'identificazione dei migranti" e "va rivisto il concetto di Stato di primo ingresso". Conte ha poi annunciato che in autunno ci sarà un vertice bilaterale con Macron a Roma.

Lunga e calorosa stretta di mano tra Conte e Macron, a tutto beneficio della stampa, all’arrivo del Presidente del consiglio italiano all’Eliseo. Il capo dello Stato francese Emmanuel Macron ha accolto Giuseppe Conte nel cortile d'onore del palazzo presidenziale. Tra i piatti caldi, anzi roventi, del pranzo di lavoro (in forse fino a ieri dopo la polemiche Francia-Italia sul caso Aquarius) la riforma del regolamento di Dublino sull'accoglienza dei richiedenti asilo.

Il Presidente del consiglio italiano secondo indiscrezioni di stampa proporrà la creazione di hotspot nei Paesi africani d'origine dei migranti, chiudendo così la rotta verso il Mediterraneo: prima traduzione pratica di quel "aiutiamoli a casa loro" diventato lo slogan del governo. Con gli hotspot si salvaguarderebbero, è il ragionamento dell'esecutivo italiano, le stesse vite dei migranti.

Questa degli hotspot è una proposta comunque "tampone", preparatoria alla riforma complessiva del Regolamento di Dublino, chiesta a gran voce dal ministro dell’Interno Matteo Salvini che stamattina aveva già spiegato che in tema di immigrazione l'Italia si farà portavoce di una nuova iniziativa:

"smettiamo di andare a rimorchio degli altri. Ho già condiviso con tedeschi e austriaci che le frontiere esterne, quindi il Mediterraneo, vanno difese con uomini e soldi".

Dove dovrebbero essere istituiti gli hotspot? Sicuramente in Libia ma anche negli Stati sahariani. Al termine dell'incontro Conte-Macron, la conferenza stampa congiunta in diretta streaming sul canale YouTube di Palazzo Chigi.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO