Conte e Merkel: "Pronti a collaborare su migranti, Libia e lavoro"

Aggiornamento ore 22:56 - Si è concluso l'incontro tra il Premier italiano Giuseppe Conte e la cancelliera Angela Merkel a Berlino e per ora l'unico commento che è trapelato è che è stato "un buon colloquio".

Aggiornamento ore 19:15 - Il Premier Giuseppe Conte e la cancelliera tedesca Angela Merkel hanno tenuto una breve conferenza stampa in cui hanno annunciato i principali temi del loro bilaterale che si svolgerà nelle prossime ore. Ha parlato per prima la padrona di casa, che ha detto:

"L'Italia è uno dei paesi che accoglie e ha accolto molti migranti, intendiamo collaborare molto strettamente su questo tema. Anche la Germania è colpita molto direttamente. Sappiamo che l'Italia ha problemi con la disoccupazione giovanile, anche su questo è importante collaborare. Possiamo dare dei suggerimenti in base all'esperienza con l'unificazione tedesca. Si sono già incontrati i nostri ministri del Lavoro"

Il Presidente del Consiglio Conte ha poi aggiunto durante il suo intervento:

"La posta in gioco per l'Europa è altissima, i temi dell'immigrazione e della governance economica dell'Ue possono e devono essere occasione per pervenire a costruire un'Europa più forte e più equa che possa rispondere ai bisogni primari dei cittadini. L'Unione europea deve cambiare approccio. L'Italia non può continuare a fare da sola. Servono adeguati meccanismi di solidarietà"

Poi sugli altri temi ha detto:

"Tema cruciale del mio governo è la lotta alla povertà e il reddito di cittadinanza, la riforma dei centri per l'impiego, che si inseriscono in una serie di riforme strutturali. Personalmente non posso come responsabile del governo rimanere indifferente a certi dati: lo scorso anno 2,7 milioni di italiani hanno ricorso a mense per i poveri e pacchi alimentari. La nostra proposta sul reddito di cittadinanza va in questa direzione e l'Europa è essenziale. Dalla Germania possiamo prendere esempio sugli strumenti da utilizzare. In sede di discussione del quadro finanziario faremo pesare la nostra voce per orientare i fondi europei verso misure di sostegno proprio a favore dell'inclusione sociale. Sulla Libia dobbiamo continuare a lavorare per la stabilizzazione del Paese ed è fondamentale sostenere le autorità libiche nel contrasto ai network criminali che sfruttano l'immigrazione. Apprezziamo la disponibilità della Germania, ma anche in questo campo l'Europa deve dare prova di concreta solidarietà. Bisogna superare Dublino in favore di un nuovo approccio solidale, chi mette piede in Italia mette piede in Ue"

Conte incontra Merkel a Berlino


Angela Merkel e Giuseppe Conte

A pochi giorni dal vertice parigino con Emmanuel Macron, oggi il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte si recherà a Berlino per incontrare la cancelliera tedesca Angela Merkel in un momento molto delicato anche per la Germania sul fronte dei migranti.

La mina vagante è rappresentata dall'attuale ministro dell'Interno tedesco, Horst Seehofer, che ha sfidato apertamente la cancelliera sulla gestione dei flussi migratori: Seehofer, leader della CSU e a lungo Presidente della Baviera, vuole respingere i migranti che sono stati regolarmente registrati in altri Paesi europei e che devono essere trasferiti in Germania, mentre ufficialmente la linea del governo di Merkel è di accoglierli.

Da qui una vera e propria frattura interna al governo, con Seehofer sul piede di guerra e pronto ad agire autonomamente in qualità di Ministro degli Interni. Stanotte Angela Merkel ha preso parte ad una riunione fiume di 7 ore con i leader del suo partito, l'Unione cristiano Democratica (CDU), nel tentativo di anticipare le mosse di Seehofer, che stamattina si riunirà con gli altri leader del CSU per capire come procedere.

In questa giornata di tensione per il Paese, l'incontro a Berlino con Giuseppe Conte è stato confermato. Al centro del vertice ci sarà proprio la questione dei migranti, ma si discuterà anche delle riforme dell'Unione Europea. Conte raggiungerà Berlino nel pomeriggio e incontrerà la cancelliera tedesca alle 19.00. Dopo l'incontro, come da prassi, saranno diffuse delle dichiarazioni congiunte.

Foto | Palazzo Chigi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO