Meloni: "Bene il censimento dei rom, ma se sono nomadi devono nomadare”

Reazioni tra il polemico e l'ironico alla proposta di "piazzole di sosta temporanee" e al "nomadare" della leader di FdI

devono nomadare Giorgia Meloni al Family Day

Giorgia Meloni d’accordo con il censimento dei rom proposto dal ministro dell’Interno Matteo Salvini ("bene è il primo passo. Problema ampio che necessita di soluzioni decise") ma precisa che sull’argomento anche Fratelli d’Italia ha qualcosa da dire:

"Per i nomadi la nostra proposta è che si allestiscano delle piazzole di sosta temporanee dove si pagano le utenze e si sosta massimo sei mesi, dopodiché ci si deve spostare, punto. Quindi va bene censirli dopodiché se sei nomade devi nomadare, non puoi essere stanziale"

scrive la leader di FdI in un tweet.


La proposta e il neologismo "nomadare" creato dalla Meloni suscitano reazioni e risposte più o mene polemiche e sarcastiche sul web, tipo: "Scusa Giò. Ma se i Nomadi nomadano, gli Skiantos schiantano? Risp. è urg.". Un altro: "Dal tuo italiano sembreresti straniera anche tu".

"Piazzole di sosta? Come in autostrada? Quindi scattati i sei mesi "nomaderanno" in un'altra piazzola? E il telepass? Glielo pagherete vero?". E ancora: "Guarda che Flavia Vento ti ha hackerato l’account".

Qualcun altro senza polemizzare prova a fare riflettere la Meloni: "che cosa pensa di quei rom che cercano di non "nomadare", magari per poter far terminare un ciclo di studi ai figli? Guardi che ne ho conosciuti facendo del volontariato educativo. Gente che si era fermata per la scuola dei figli".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO