Luigi Di Maio pensa alla chiusura dei negozi di domenica e nei festivi

Luigi Di Maio

Il ministro del Lavoro Luigi Di Maio ha incontrato ieri un gruppo di lavoratori che lo stavano aspettando all'uscita del Ministero dello Sviluppo Economico e, rispondendo ad alcune domande, ha confermato di voler aprire un tavolo per rivedere il decreto Salva Italia approvato durante il governo di Mario Monti, quello che liberalizzava gli orari dei negozi e dei pubblici esercizi, autorizzando di fatto la loro apertura di domenica e nei giorni festivi.

A chi chiedeva direttamente un intervento sulle aperture domenicali, Di Maio ha risposto con un veloce "Certo", per poi spiegare:

Io ho preso il treno in corsa, ci sono tanti problemi, di chi lavora ma anche dei datori di lavoro. Dobbiamo cercare di seguire un filo conduttore, combattere la precarietà, eliminare lo sfruttamento.

Non solo. Poco dopo, su Facebook, il vicepremier ha annunciato di voler convocare al Ministero del Lavoro i vertici delle organizzazioni cooperative:

Nel frattempo è urgente convocare i vertici delle organizzazioni cooperative, dobbiamo accelerare subito su una legge che ne limiti l’uso improprio. Stiamo parlando di quelle realtà che divorano il mercato e usano meccanismi di sfruttamento; esiste una categoria di lavoratori fantasma che sono costretti ad accettare la logica del bando al massimo ribasso. Il tema del lavoro e delle crisi aziendali sono le vere emergenze nazionali. Parliamo anche delle assurdità legate ai pagamenti della pubblica amministrazione che blocca i privati, o peggio li tiene in una situazione di stallo per anni. Esasperando anche i lavoratori in un circolo vizioso che può diventare drammatico.

Oggi ho incontrato tre gruppi di lavoratori in difficoltà che stavano aspettando alla sede del Ministero dello Sviluppo...

Posted by Luigi Di Maio on Wednesday, June 20, 2018
  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO