Peter Fonda sul figlio di Melania e Donald Trump: "datelo ai pedofili"

tweet fonda sul figlio di trump

Donald Trump alla fine ha firmato l’ordine esecutivo che permette ai bambini separati dai genitori, immigrati irregolari negli USA, di riabbracciare mamma e papà.
 Trump nei giorni scorsi è stato aspramente criticato dai democratici, da esponenti del suo stesso partito e dagli organismi internazionali che tutelano i diritti dei bambini.

Il suo dietro front è probabilmente anche frutto di un calcolo politico perché punire i bambini dei genitori immigrati non paga come il contrasto all’immigrazione clandestina tout court.

L’indignazione mostrata da Peter Fonda per la vicenda però ha superato i limiti del consentito. Il celebre attore in un tweet poi cancellato ha offeso il presidente americano ma soprattutto ha tirato in ballo nella vicenda il figlio minorenne di Melania e Donald Trump:

"Dovremmo strappare Barron Trump dalle braccia di sua madre e metterlo in una gabbia con i pedofili"

Il tweet di Fonda va ben oltre il diritto di critica e le polemiche suscitate dalla decisione del presidente americano di separare fisicamente i bambini dai genitori immigrati entrati negli Stati Uniti senza un visto.

Bambini rinchiusi in "gabbie" con i genitori che potevano solo guardarli a distanza mentre piangevano. Immagini che hanno fatto il giro del mondo suscitando pietà e sgomento, ma che di certo non autorizzano a un tweet shock come quello partito dall'account ufficiale di Fonda, messaggio che potrebbe configurarsi anche come istigazione a compiere un reato.

Del tweet è stato investito il Secret Service cioè direttamente gli uomini del presidente, coloro che si occupano della sua sicurezza e di quella della sua famiglia.

Il portavoce della first lady Melania ha parlato di affermazioni "nauseanti e irresponsabili" mentre Donald Trump Jr su Twitter ha risposto così a Fonda:

"Sei chiaramente una persona malata, ma piuttosto che attaccare un bambino di 11 anni come un prepotente ed un vigliacco perché non te la prendi con qualcuno un po' più grande. Fammi sapere".

Donald Trump Jr sempre via Twitter aveva poi chiesto alla Sony Pictures Classics se dopo il tweet di Fonda ha ancora intenzione di distribuire il nuovo film in cui compare la star di Hollywood: sì, è stata la risposta del distributore e produttore che però ha condannato fermamente le affermazioni dell'attore come aberranti, spericolate e pericolose". Lo stesso Fonda ha poi fatto le sue scuse alla famiglia Trump.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO