Migranti, Toninelli vieta l'attracco alla nave Ong Astral: "Motivi di ordine pubblico"

Il ministro del Trasporti agisce sulla base di una nota del ministero dell'Interno.

Ministro Danilo Toninelli

Il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli ha diramato una nota ufficiale con la quale vieta l'attracco nei porti italiani alla nave Ong Astral. La decisione è basata a sua volta su una nota del Ministero dell'Interno e la spiegazione per questa chiusura dei porti nei confronti della nave è da ricercare in "motivi di ordine pubblico".

Toninelli infatti ha scritto nella sua nota:

"In ragione della nota formale che mi giunge dal ministero dell'Interno e che adduce motivi di ordine pubblico dispongo il divieto di attracco nei porti italiani per la nave Ong Astral, in piena ottemperanza dell'articolo 83 del Codice della Navigazione"

Ricordiamo che proprio oggi il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha detto che le navi delle Ong vedranno l'Italia solo in cartolina, per chiarire, ancora una volta, che i porti italiani resteranno chiusi per tutta l'estate.

Anche Malta sta agendo nello stesso modo e impedirà nuovi ingressi alle navi delle Ong, mentre vieterà di ripartire a quelle che sono arrivate.

Il ministro dei Trasporti Toninelli, secondo quanto denunciato da Vittorio Longhi della no profit Progressi, che con una petizione per lasciare i porti aperti a chi salva vite in mare (firmata da più di 24mila persone), non ha voluto ricevere i volontari che volevano, appunto, presentargli la petizione firmata.

Foto © Facebook Danilo Toninelli

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO