Open Arms: “i 100 migranti morti ieri colpa di Guardia costiera italiana e libica”. Malta: "basta alle bugie di Salvini"

Il fondatore della Ong accusa le autorità costiere di Italia e Libia. Il governo della La Valletta contro Salvini che "tira in ballo Malta"


open-arms accusa italia per naufragio.jpg

Una nave della Ong catalana Open Arms stamattina ha salvato 59 migranti, su un gommone al largo della Libia postando poi su Twitter la foto dell’avvenuto salvataggio. Una seconda imbarcazione della Open Arms invece, su indicazione della autorità libiche secondo la Repubblica, si starebbe dirigendo in queste ore verso un altro gommone con oltre sessanta persone a bordo bisognose di soccorso.

Se confermata la notizia sarebbe clamorosa: una Ong coinvolta direttamente in un salvataggio dalla stessa Guardia costiera libica mentre il governo italiano ribadisce con il ministro dell’Interno Matteo Salvini porti chiusi per la Open Arms e tutte le navi delle Ong.

A bordo della seconda nave della Open Arms, Astral, ci sono 4 europarlamentari tra cui Javi Lopez, il quale ha spiegato che sulla Astral viaggiano anche quattro minori e che due non sono accompagnati. 

Lopez ha poi mostrato un video in cui il fondatore della Ong spagnola Oscar Camps dà la colpa alla Guardia costiera italiana e libica per il naufragio di ieri a est di Tripoli con oltre 100 migranti dispersi in mare.

"Cento persone sono morte nel naufragio di una barca di fronte alle coste della Libia, Open Arms avrebbe potuto salvarle, ma il suo appello è stato ignorato dalla Guardia costiera italiana e da quella libica"

Su 120 persone a bordo del natante solo 16 sono sopravvissute, tra i morti anche tre bambini. Intanto contro l’Italia e il suo ministro dell’Interno si scaglia anche La Valletta con il portavoce del governo maltese che dice "basta alla bugie di Salvini".

L’intervento di Open Arms è avvenuto:

"in zona Sar libica, tra Libia e Lampedusa, Italia. Salvini la smetta di diffondere notizie scorrette tirando in ballo Malta senza alcuna ragione"

twitta il ministro dell'Interno maltese Michael Farrugia con tanto di mappa a conferma della sua affermazione.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO