Pietro Grasso si candida nel Pd

14.41 Sciolta la riserva: Pietro Grasso si candida nel Pd. Domani mattina a Roma sarà protagonista di una conferenza stampa insieme al segretario del Partito Democratico Pierluigi Bersani.

Pietro Grasso in aspettativa per motivi elettorali



Il procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso ha avanzato al Cms richiesta di un'aspettativa per motivi elettorali. Si tratta della stessa domanda che nei giorni scorsi era stata fatta - non senza polemiche - dal pm di Palermo, Antonio Ingroia.

Tale richiesta, che sarà esaminata dalla quarta commissione dell’organo di autogoverno della magistratura a partire dal 7 gennaio prelude evidentemente all'ingresso attivo sulla scena politica da parte di Grasso.
Già il 9 gennaio prossimo, dopo la trasmissione al plenum, potrebbe arrivare la ratifica dell'aspettativa (si tratta soltanto di un iter formale, il via libera è praticamente scontato in quanto le domande non sono soggette a valutazione ma possono solo essere accettate da Palazzo dei Marescialli).

Non è chiaro al momento in quale schieramento Grasso entrerà a far parte e come sarà declinato il suo impegno nella vita politica. Nei giorni scorsi si era scritto del possibile incarico di ministro della Giustizia in un eventuale governo Monti-Pd. Tuttavia recentemente c'erano stati anche segnali di apprezzamento nei confronti del governo Berlusconi.

Come scritto in apertura, Grasso segue un altro famoso magistrato antimafia nella richiesta di aspettativa elettorale al Csm. Ingroia, procuratore aggiunto a Palermo (poi andato fuori ruolo per un incarico Onu in Guatemala) è impegnato al fianco del movimento arancione di Luigi De Magistris, anche se non ha ancora deciso se si candiderà a premier o meno.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO