La sottosegretaria alla Cultura Borgonzoni (Lega): "Non leggo libri da tre anni"

"Ora che mi dedicherò alla cultura magari andrò di più a cinema e a teatro".

Lucia Borgonzoni

Lucia Borgonzoni della Lega è stata nominata sottosegretaria ai Beni Culturali nel Governo Conte, ma, stando a quello che è emerso da una recente intervista rilasciata durante la trasmissione radio "Un giorno da pecora", non è un'avida consumatrice di prodotti culturali, che siano libri, film o spettacoli teatrali.

A Geppi Cucciari e Giorgio Lauro, conduttori della nota trasmissione, ha infatti detto:

"Leggo poco, studio sempre cose per lavoro. L'ultima cosa che ho riletto per svago è 'Il castello' di Kafka, tre anni fa. Ora che mi dedicherò alla cultura magari andrò più al cinema e a teatro"

Per quanto riguarda la musica, invece, ha detto che i suoi cantanti preferiti sono i Depeche Mode, che domani si esibiscono a Barolo (CN), ma lei ha detto di non poter andare a vederli. Poi ha parlato del suo passato da barman al Link:

"È un centro culturale, non un centro sociale, realtà per cui a volte viene scambiato. Ma il Link è un'altra cosa"

Mentre per quanto riguarda il suo essere leghista, ha cominciato molto presto, a 12 anni:

"Avevo 12 anni, a Bologna, e mia madre, che votava Lega lombarda, mi faceva trovare tutto il 'merchandising' su Alberto da Giussano. Mi ha fatto un lavaggio del cervello"

E ha specificato di aver sempre votato per la Lega, smentendo di essere stata di sinistra in passato. I conduttori hanno anche fatto notare che è single e le hanno chiesto se volesse fare un appello per trovare un fidanzato, lei ha risposto:

"Sì, lo vorrei simpatico, carino fisicamente, gradevole e con molta molta pazienza. Alto, moro ma non troppo muscoloso, diciamo uno Sean Connery da giovane"

Quando le hanno chiesto se si fidanzerebbe con un rom ha risposto:

"Uno di quelli che, a Bologna, dentro un campo, mi prese a schiaffi? Direi di no"

E ha detto anche di non essere mai stata con un uomo di colore, non è il suo "genere". Infine le hanno detto che è una sorta di Boschi della Lega, perché è la più bella del suo partito, ma lei ha detto:

"Questo non è un complimento, per me la Boschi è un po' sciapa, non rientra nei miei canoni di bellezza"

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO