Salvini contro Boeri: "Fa il fenomeno, ma all'Inps ci saranno cambi"

Lo scontro nasce dalla frase di Boeri sugli immigrati necessari per i contributi previdenziali.

Salvini contro Boeri

Matteo Salvini oggi è tornato su uno dei suoi temi preferiti, gli immigrati, dicendo da una parte che "l'immigrazione positiva, pulita, che porta idee, energie e rispetto è la benvenuta", ma attaccando dall'altra parte Tito Boeri che ha detto che i contributi degli immigrati regolari sono necessari. Il ministro dell'Interno in una delle sue dirette Facebook ha detto:

"Il mio problema sono i delinquenti, come quello che ha ammazzato un italiano di 77 anni a Sessa Aurunca, preso a pugni da una di queste 'risorse' che ci dovrebbero pagare le pensioni. Perchè c'è ancora qualche fenomeno, penso anche al presidente dell'Inps, che dice che senza immigrati è un disastro. Ma ci sarà tanto da cambiare anche in questi apparati pubblici"

Minacciando dunque un probabile licenziamento di Tito Boeri dalla guida dell'INPS. Le dichiarazioni di Salvini sono state fatte live su Facebook mentre era in visita in un'azienda confiscata alla mafia in Toscana.

Domani l'INPS presenterà la sua relazione annuale alla presenza del ministro del Lavoro Luigi Di Maio, che avrà un ruolo importante nello stabilire chi sarà il nuovo Presidente, che viene nominato dal Consiglio dei Ministri su proposta proprio del ministro del Lavoro d'accordo con il ministro dell'Economia.

Sul conflitto a distanza tra Boeri e Salvini il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, il leghista Giancarlo Giorgetti, ha detto:

"Non ho ancora capito se è stato Salvini ad attaccare Boeri o è stato Boeri ad attaccare Salvini"

Non ci sono state per il momento reazioni da parte di Luigi Di Maio e del MoVimento 5 Stelle.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO