Papa Francesco: "Dio vuole le nostre mani per soccorre i migranti"

Le parole di Papa Francesco durante l'omelia della messa per i migranti.

Papa Francesco migranti

Papa Francesco oggi ha celebrato la Messa in Vaticano per i migranti e durante l'omelia a loro dedicata ha detto:

"Il Signore promette ristoro e liberazione a tutti gli oppressi del mondo, ma ha bisogno di noi per rendere efficace la sua promessa. Ha bisogno dei nostri occhi per vedere le necessità dei fratelli e delle sorelle. Ha bisogno delle nostre mani per soccorrere. Ha bisogno della nostra voce per denunciare le ingiustizie commesse nel silenzio, talvolta complice, di molti. Soprattutto, il Signore ha bisogno del nostro cuore per manifestare l'amore misericordioso di Dio verso gli ultimi, i reietti, gli abbandonati, gli emarginati"

Inoltre il Pontefice ha sottolineato l'ipocrisia "sterile" di chi "non vuole sporcarsi le mani", che è una tentazione ben presente nei nostri giorni che si traduce in una chiusura noi confronti di coloro i quali, esattamente come tutti noi, hanno diritto alla sicurezza e a una condizione di vita dignitosa. Il Papa ha denunciato anche coloro che costruiscono muri, reali o immaginari, invece di costruire ponti e ha aggiunto:

"Di fronte alle sfide migratorie di oggi, l'unica risposta sensata è quella della solidarietà e della misericordia"

Bergoglio ha poi ringraziato tutti coloro che prestano soccorso nel Mar Mediterraneo, che erano presenti alla messa e alcuni di loro provenivano dalla Spagna. C'erano infatti molti volontari delle Ong, inclusi quelli della spagnola Open Arms. Ma il Papa ha fatto una richiesta anche ai migranti, cioè quella di rispettare la cultura e le leggi del Paese che li accoglie, per mettere in atto un percorso di integrazione e superare tutte le paure e le inquietudini.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO