Migranti, trasbordati i 450 su navi di GdF e Frontex. Salvini a Conte: "Non possiamo cedere"

Per motivi sanitari otto migranti, tra cui una donna incinta, sono stati subito portati a Lampedusa.

Trasbordati migranti su navi italiane

Aggiornamento ore 11:00 - Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha informato il Premier Giuseppe Conte della situazione dei migranti recuperati dalle navi di Guardia di Finanza e Fronte e ha ribadito che nessuno porto italiano è aperto per accoglierli. Salvini avrebbe detto che serve un atto di giustizia, rispetto e coraggio per constatare i trafficanti e stimolare un intervento europeo e avrebbe insistito sul fatto che alle due navi deve essere ordinato di fare rotta verso Malta o la Libia. Per telefono Salvini avrebbe detto a Conte: "Non possiamo cedere, la nostra fermezza salverà tante vite e garantirà sicurezza a tutti".

Migranti trasbordati su navi GdF e Frontex


Questa mattina, poco dopo le 8:30, è stato completato il trasbordo dei 450 migranti che ieri erano stati individuati su un barcone partito dalle coste libiche di Zuara e visto poi in acque maltesi. Nel pomeriggio di ieri quel barcone si era spostato dirigendosi verso le coste italiane ed era subito partito un braccio di ferro tra il governo italiano e quello maltese. Quest'ultimo aveva preso in carico il coordinamento dei soccorsi, ma poi non aveva mandato navi e non aveva manifestato alcuna disponibilità ad ospitare lo sbarco nei suoi porti.

Sapendo che a bordo c'erano molti bambini, alcuni bisognosi di urgente assistenza sanitaria, l'Italia è intervenuta e ha recuperato i migranti che erano a largo di Linosa. Da ieri sera, infatti, si trovavano a poche miglia da Linosa e Lampedusa. Ora 176 persone sono state trasbordate sul pattugliatore Protector che fa parte del dispositivo Frontex, 266 sono stati messi in salvo sul "Monte Sperone" della Guardia di Finanza, mentre otto tra donne e bambini (tra cui anche una donna incinta) sono stati salvati da una motovedetta della Guardia Costiera e portati d'urgenza a Lampedusa per motivi sanitari.

Verosimilmente ora comincerà la solita polemica su dove far sbarcare i migranti sul Protector e il Monte Sperone.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO