Usa: allarme rosso sui cyberattacchi come ai tempi dell’11 settembre

Il direttore dell’Intelligence Dan Coats: “Russia, Cina, Iran e Corea del Nord attentano alla nostra democrazia”.

Dan Coats direttore Intelligence USA

Dan Coats, direttore della National Intelligence degli Stati Uniti, ha lanciato l’allarme sulla minaccia dei cyberattacchi dicendo che la situazione è a un punto critico perché ci sono segnali d’allarme simili a quelli che precedettero l’11 settembre. Questa volta ad attentare alla democrazia Usa sono Russia, Cina, Iran e Corea del Nord. Coats ha detto che “l’infrastruttura digitale” che serve il Paese “è letteralmente sotto attacco”, poi ha aggiunto:

“Fu nei mesi precedenti all'11 settembre che, stando all'allora direttore della Cia George Tenet, ci fu un antro allarme rosso. E quasi due decenni dopo, sono qui a dirvi che l'allarme rosso lampeggia nuovamente”

In particolare, secondo Coats, la Russia è “l’attore straniero più aggressivo” e con Cina, Iran e Corea del Nord rappresenta i Paesi che ogni giorno “si introducono nelle nostro infrastrutture digitali e conducono una gamma di cyber-intrusioni e attacchi contro obiettivi negli Usa”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO