Salvini: "le sanzioni alla Russia ci costano 7 milioni al giorno". Verso veto italiano?

Salvini oggi a Mosca vedrà il suo omologo russo per rafforzare la cooperazione tra i due paesi

GENOA, ITALY - MAY 30: Politician Matteo Salvini during the 'Partita Del Cuore' Charity Match at Stadio Luigi Ferraris on May 30, 2018 in Genoa, Italy.  (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Le sanzioni alla Russia costano all’Italia in media 7 milioni al giorno. Parola di Matteo Salvini che non esclude l'esercizio del veto italiano sull’allungamento delle sanzioni a Mosca.

Oggi il nostro ministro dell’Interno vedrà nella capitale russa il suo omologo, Vladimir Kolokoltsev, con l’obiettivo di rafforzare la cooperazione tra i due paesi sia nella lotta al terrorismo sia a livello economico, promuovendo gli investimenti reciproci tra i due paesi. Si parlerà anche di cooperazione tra Mosca e Roma sul contrasto dell’immigrazione irregolare, tramite la partecipazione russa a delle missioni in Nord Africa.

Salvini ha parlato in conferenza stampa all’agenzia Tass spiegando che il governo italiano saprà convincere gli altri stati Ue a dialogare con la Russia ma "non avrà paura a dire dei no, che altri non hanno detto" sull’allungamento delle sanzioni a Mosca. "Non si parte preannunciando veti, che possono essere la soluzione finale" ma "vogliamo convincere con le buone maniere, con l'arte delle democrazia, dei numeri e delle evidenze faremo di tutto per non doverci trovare a dire dei no, che comunque non ci spaventano".

Approccio, con velata minaccia di diritto di veto, che il governo Conte intende replicare sugli altri delicati tavoli Ue: accoglienza dei migranti, bilancio europeo e politica agricola su tutti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO