DL Dignità, Di Maio contro il PD: "Perché non vogliono dare più diritti ai lavoratori?

"Perché un partito di "sinistra" si schiera contro il riconoscimento di maggiori diritti a chi lavora?"

Luigi Di Maio

Il Decreto Dignità fortemente voluto dal Ministro del Lavoro Luigi Di Maio ha attirato numerose critiche fin dalla sua presentazione, a cominciare dal fatto che alcuni dei punti inseriti in un primo momento si sono rivelati irrealizzabili tramite un semplice decreto - e per questo sono stati rimossi in vista di una loro discussione in Parlamento - e tra i più forti oppositori c'è il Partito Democratico, forte della riforma del lavoro introdotta durante il governo di Matteo Renzi, il cosiddetto Jobs Act.

Oggi Di Maio è tornato all'attacco del PD e lo ha fatto, come è ormai usanza per i politici del 2018, per criticare la decisione di presentare un emendamento che punta a sopprimere l'articolo del Dl Dignità che aumenta i risarcimenti per i lavoratori che vengono licenziati ingiustamente. Il vicepremier ha spiegato:

Nel dettaglio il decreto dignità porta le mensilità minime di risarcimento da 4 a 6 e quelle massime da 24 a 36. Come si può essere contrari a una norma che dà un giusto indennizzo ai lavoratori che subiscono degli abusi? Il loro emendamento non servirà a nulla perché finalmente ormai sono minoranza, ma il segretario del pd potrebbe spiegare a tutti perché un partito di "sinistra" si schiera contro il riconoscimento di maggiori diritti a chi lavora?

Sono circa 900 gli emendamenti presentati che saranno esaminati a partire da domani, lunedì 23 luglio, dalle commissioni Finanze e Lavoro della Camera. Tra questi, oltre a quelli presentati dal Partito Democratico, ce ne sono 22 proposti dal Movimento 5 Stelle e 13 proposti della Lega, pronti ad essere subito sostenuti ed approvati senza problemi, vista la maggioranza alla Camera dei due partiti.

Di Maio non si capacita di come il Partito Democratico voglia cambiare il decreto dignità o rallentare il suo percorso, senza dimenticare di tirare in ballo presunte lobby che gli starebbero mettendo i bastoni tra le ruote:

Da parte nostra continueremo a difendere ed estendere i diritti sociali dei lavoratori e delle lavoratrici, esattamente quello che il PD non ha fatto in tutti questi anni.
Andremo avanti col massimo delle energie perché so che siete con noi, con un governo che finalmente pensa ai cittadini e non alle lobby. Insieme stiamo cambiando l'Italia!

Il Decreto Dignità dovrebbe proseguire il suo percorso nel corso della prossima settimana.

Il pd ha presentato un emendamento per sopprimere l'articolo del decreto dignità che aumenta i risarcimenti per i...

Posted by Luigi Di Maio on Sunday, July 22, 2018
  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO