Sgarbi contro Clooney: "Ha sporcato la mia città"

sgarbi clooney

Vittorio Sgarbi contro George Clooney, ma stavolta vede il noto critico fare polemica nelle vesti di sindaco. Da primo cittadino di Sutri, infatti, Sgarbi se la prende con l’attore americano che di recente è stato in provincia di Viterbo per alcune riprese della serie tv "Catch 22". Un evento che ha dato lustro alla zona, poiché ha attirato curiosi e turisti, peccato però, che a detta del sindaco la troupe abbia lasciato un bel po’ di disordine. È così che, pur ringraziando Clooney per aver scelto la sua cittadina come set della serie TV, non lesina critiche e si espone in una pubblica protesta.

"L'iniziale nostra soddisfazione per la promozione della città - dichiara Vittorio Sgarbi - si è però mutata in disappunto per gli effetti negativi determinati dalla insufficiente garanzia per la tutela della città e dei cittadini. Infatti, in attesa degli effetti benefici, si è registrata, a fronte di un modesto contributo al Comune di appena cinquemila euro, una manomissione del paese talvolta impertinente, talvolta prepotente".

Insomma, con la “modesta” cifra di 5mila euro, Clooney e il suo seguito erano convinti di aver tranquillizzato il sindaco di Sutri e la sua popolazione, ma così non è stato. Il primo cittadino, nella sua protesta contro Clooney, sottolinea anche che "lo strato di terra collocato per ricoprire i selciati e restituire l'aspetto originario di terra battuta è stato rimosso lentamente, senza particolare cura, facendo sollevare polveri fastidiose, costringendo così i cittadini a ripulire". Infine, un messaggio diretto all’attore americano che in passato è stato anche fidanzato in Italia con la soubrette Elisabetta Canalis: "Credo che un uomo che ama l'Italia come George Clooney - conclude Sgarbi - avrebbe dovuto mostrare maggior cura e delicatezza".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO