Trump: "Marchionne tra i più brillanti dai tempi di Henry Ford"

Trump: "è stato un onore per me aver potuto conoscere Sergio come presidente degli Stati Uniti. La sua mancanza sarà veramente sentita"

trump-marchionne-come-ford.jpg

Secondo Donald Trump "Sergio Marchionne è stato uno dei manager più brillanti e di successo dai giorni del leggendario Henry Ford". Il presidente degli Stati Uniti con un tweet si unisce al coro degli attestati di stima all’ex amministratore delegato di FCA, morto ieri in una clinica svizzera dove era ricoverato in condizioni irreversibili in seguito alle complicazioni di un intervento.

Trump in un tweet di oggi prosegue dicendo che è stato "un onore per me aver potuto conoscere Sergio come presidente degli Stati Uniti. Gli piaceva l'industria auto e ha combattuto per lei. La sua mancanza sarà veramente sentita".

Un apprezzamento quello di Trump verso Marchionne che non è certo dell’ultima ora. L’inquilino della Casa Bianca aveva già ringraziato il Ceo nel 2017 per l'investimento da un miliardo di dollari di Fca negli Stati Uniti, poi lo aveva incontrato insieme agli altri top manager dell’industria dell’auto, a maggio scorso alla Casa Bianca, eleggendolo davanti a tutti come «il suo preferito».

Il paragone con Ford

Henry Ford (1863-1947) industriale, ingegnere e progettista americano di origini irlandesi è stato il fondatore della Ford Motor Company e l’inventore del fordismo, politica industriale e forma di organizzazione della produzione basata sul taylorismo che dal 1913 sarà applicata in Ford per la fabbricazione di automobili in serie.

Il fordismo si tradusse in una riduzione dei costi di produzione e in una maggiore efficienza produttiva grazie a una pianificazione rigorosa delle singole operazioni e fasi produttive attuata soprattutto attraverso il sistema della catena di montaggio. Ford introdusse anche incentivi (economici e non) per gli operai, dal salario più alto all’orario di lavoro ridotto.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO