Di Maio: "nessun allarme razzismo, argomento usato per attaccare Salvini"

Ma le cronache degli ultimi giorni sembrano raccontare una realtà diversa: dall'aggressione razzista a Partinico all'inseguimento e pestaggio di un presunto ladro marocchino, poi morto, ad Aprilia

di maio nessun allarme razzismo

Secondo Luigi Di Maio non c'è nessun allarme razzismo in Italia e chi lo dice lo fa solo per attaccare politicamente il ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico spiega che "si sta usando questo argomento perché chi è di sinistra e non lo è più lo usa per accusare Matteo Salvini di essere di estrema destra".

L'opposizione attacca Salvini "considerandolo di estrema destra" ma secondo Di Maio "queste categorie" sono orami usurate e da superare. Si tratta di partiti che "continuano nel patto del Nazareno che servì allora per mettere insieme" Berlusconi e Renzi. "Non credo ci sia un problema di razzismo in Italia" è la conclusione di Di Maio.

Di Maio: "nessun allarme razzismo" - La cronaca degli ultimi giorni

Sarà così ma solo negli ultimi tre giorni le cronache fanno registrare un'aggressione razzista a Partinico (Palermo) e l'inseguimento e il pestaggio di un presunto ladro marocchino, poi morto, ad Aprilia (Roma).

Nei giorni precedenti una bambina rom di un anno e un immigrato che lavorava su un punteggio sono stati colpiti con proiettili esplosi da armi ad aria compressa. E da ultimo a Catania tre donne extracomunitarie hanno denunciato di essere state lasciate a terra dall'autista del bus "perché di colore".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO