Razzismo, l'Avvenire contro Salvini: "Guardi la realtà e pesi bene le parole"

"Anni di pensieri cattivi e di parole e propagande dure, di crescenti povertà materiali e morali eccitate contro altre povertà stanno producendo bullismi assurdi, atti violenti, assalti folli"

Matteo Salvini

Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini ha sminuito le diverse aggressioni a sfondo razzista di questi ultimi giorni e lo stesso ha fatto il Ministro del Lavoro Luigi Di Maio. Se il primo ha parlato banalmente di una "invenzione della sinistra", il leader del Movimento 5 Stelle sembra aver sposato quella versione dei fatti, negando l'esistenza di un problema, "si sta usando questo argomento perché chi è di sinistra e non lo è più lo usa per accusare Matteo Salvini di essere di estrema destra".

Oggi a tornare sull'argomento è stato il quotidiano L'Avvenire con un editoriale firmato dal direttore Marco Tarquinio. Partendo dal caso di Daisy Osakue - la cui aggressione deve essere ancora chiarita del tutto, anche se parte della sinistra italiana si è lanciata in proclami ancora prima di conoscere bene la verità - fa un'analisi molto chiara e parla di una "stagione amara che stiamo attraversando".

Anni di pensieri cattivi e di parole e propagande dure, di crescenti povertà materiali e morali eccitate contro altre povertà stanno producendo bullismi assurdi, atti violenti, assalti folli. Dicono che non c’è razzismo in ciò che è accaduto e per di più il ministro dell’Interno Salvini ha ritenuto di liquidare come «sciocchezze» gli allarmi di quanti denunciano il clima xenofobo e i rischi di escalation razzista.

Tarquinio si rivolge direttamente a Matteo Salvini, che si ostina a negare quello che anche il resto della destra italiana sta iniziando a notare, e gli lancia un appello:

Pesi bene le parole. Guardi la realtà e ascolti anche altre voci della destra italiana. Negare l’evidenza di diversi episodi non fa altro che assolvere e ingigantire il mostro. Vergogniamoci, e reagiamo di civiltà.

Il diretto interessato, intanto, fa orecchie da mercante e continua a fare proclami con l'hashtag #IoNonMollo.

La sinistra, sconfitta dagli italiani, usa ogni mezzo pur di attaccarmi e non mollare il potere.
Da ministro combatto e...

Posted by Matteo Salvini on Monday, July 30, 2018

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO