Addio alle domeniche gratis al Museo: l'annuncio del ministro Bonisoli

"Se vogliono mettere una domenica gratuita non c'è niente di male, ma quando obbligo a farla non va bene"

Alberto Bonisoli

18.00 - L'ex Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini non ha preso bene la decisione del suo successore sull'ingresso gratuiti nei musei italiani una volta al mese, iniziativa fortemente voluta e realizzata proprio da Franceschini.

Bonisoli sostiene che "a mio avviso andiamo in una direzione che non piace a nessuno", senza però fornire una motivazione più concreta e questo, secondo Franceschini, è da ricercare nell'intenzione dei capo del MIBAC di voler soltanto interrompere la continuità con l'esecutivo precedente, a discapito di chi si è avvicinato ai musei proprio grazie a questa iniziativa:

Ci sono migliaia di persone che sono andate per la prima volta al museo nella loro vita grazie a questa iniziativa, è una cosa positiva, che avvicina alla cultura. Non trovo veramente una ragione logica per interromperla, se non il fatto di marcare una discontinuità politica. Lo stanno facendo su tante altre cose, lascino stare almeno quelle che sono state condivise da tutti.

Lo sfogo di Franceschini è arrivato mentre l'ex ministro si trovava davanti alla Camera dei Deputati. Dimostrando di aver letto attentamente le parole di Bonisoli, Franceschini ha spiegato:

Il ministro Bonisoli dice che é una brutta abitudine andare gratis nei luoghi di cultura? Intanto gratis è un giorno al mese, per i musei. Ha una motivazione culturale e una motivazione pedagogica, ma va anche incontro a migliaia e migliaia di persone che non hanno la possibilità di pagarsi l'ingresso al museo per tutta la famiglia.

14.30 - Alberto Bonisoli, Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, ha deciso di abolire l'iniziativa di rendere, una domenica al mese, l'ingresso gratuito a centinaia di musei e siti turistici in tutta Italia, iniziativa in vigore dal 1 luglio 2014, sotto il governo di Matteo Renzi, quando alla guida del MIBAC c'era Dario Franceschini.

Intervenuto in visita alla Biblioteca Nazionale di Napoli, il pentastellato Bonisoli ha annunciato che l'iniziativa terminerà subito dopo l'estate. Il motivo non è ben chiaro:

Dopo l'estate elimineremo le domenica gratuite nei musei. Le domeniche gratis andavano bene come lancio pubblicitario, ma se continuiamo così, a mio avviso andiamo in una direzione che non piace a nessuno. Per l'estate non cambia nulla, ma poi le cose cambieranno.

Al momento sono 480 i musei coinvolti nell'iniziativa in tutta Italia, ma subito dopo l'estate il Ministro Bonisoli vorrà togliere questo vincolo di apertura gratis la prima domenica di ogni mese, concedendo ai direttori maggiori libertà: "Se vogliono mettere una domenica gratuita non c'è niente di male, ma quando obbligo a farla non va bene".

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO