Martina: "razzismo emergenza nazionale, il governo minimizza"

Il segretario dei dem: "È scandaloso che autorevoli esponenti del governo e personalità come Grillo abbiano minimizzato, addirittura dando la colpa ai media"

Maurizio Martina

"Il razzismo è un'emergenza nazionale, il governo non minimizzi". Così si possono riassumere le parole proferite oggi dal segretario del Pd Maurizio Martina che ha parlato in piazza San Silvestro a Roma a un presidio organizzato dai dem per dire basta "a ogni intolleranza". Stamattina il quotidiano dei vescovi "Avvenire" ha invitato il ministro dell'Interno Matteo Salvini a moderare i toni.

Sono diversi i casi di cronaca che stanno facendo urlare all’emergenza razzismo in Italia. Tra gli ultimi episodi quello del 19enne senegalese aggredito a Partinico e il lancio di uova contro la giovane atleta azzurra Daisy Osakue, per una vicenda dai contorni ancora da chiarire anche se i carabinieri hanno escluso motivazioni di carattere discriminatorio.

Martina, davanti a circa 300 persone informa l’Ansa, ha detto che:

Il razzismo, la xenofobia, sono ormai una emergenza nazionale. Il nostro Paese ha bisogno di riconoscere il problema, di affrontarlo e di superarlo.

Come? Secondo l'ex Ministro delle politiche agricole e forestali:

serve una discussione fuori dagli steccati di partito, per vedere qual è il rischio che corriamo come comunità, mentre di fronte agli ultimi casi, all'accelerazione violenta, che fa di tanti episodi in poco tempo una questione nazionale, quella che dovremmo avere il coraggio di chiamare per quello che è...

Cioè emergenza razzismo e xenofobia. Poi l’affondo contro il governo e contro Beppe Grillo:

Siamo qui perché in questo paese si sta sottovalutando il rischio razzista... ed è scandaloso che autorevoli esponenti del governo, ma anche altre personalità come Grillo, abbiano minimizzato,addirittura dando la colpa ai media. Non ci rassegniamo a un paese che sceglie il declino civile, vogliamo organizzare il riscatto civile, la ripartenza, costruire l'alternativa a questa deriva...

ha detto ancora il segretario dem.

Prima di Martina avevano parlato tra gli altri il responsabile sicurezza del partito Emanuele Fiano, il capogruppo alla Camera Graziano Delrio e Habiba Manaa, di origini magrebine e iscritta ai Giovani Democratici (come Daisy Osakue):

Forse dopo Daisy la prossima sarò io?. Il ministro Salvini deve garantire la sicurezza a tutti e se dichiara guerra agli stranieri, che in Italia sono 5 milioni, fa esplodere una guerra interna.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO