Genova, oggi lutto nazionale. È il giorno dei funerali di Stato

I funerali si terranno alle ore 11:30 presso la Fiera di Genova.

Sabato 18 agosto 2018 - Il giorno del lutto nazionale è arrivato. Oggi in tutta Italia bandiere a mezz'asta e occhi puntati su Genova dove, presso il padiglione blu della Fiera, si svolgeranno i funerali di Stato, celebrati dal Cardinale Angelo Bagnasco alla presenza di tutte le autorità: le prime tre cariche dello Stato, il governo guidato da Giuseppe Conte e gli amministratori locali capeggiati dal Presidente della Regione Giovanni Toti.
Sono solo 18 le famiglie che hanno aderito ai funerali di Stato per le loro vittime, mentre altre 20 hanno preferito procedere in maniera autonoma e privata. Le esequie saranno trasmesse in diretta tv con speciali dalle ore 11 circa sia sui canali Rai, sia su quelli Mediaset, senza interruzioni pubblicitarie.

Sabato 18 agosto giornata di lutto nazionale


Giovedì 16 agosto 2018 - Palazzo Chigi ha oggi comunicato ufficialmente che la giornata di lutto nazionale per le vittime del crollo del ponte Morandi a Genova, che era già stata annunciata ieri, è stata fissata per dopodomani, sabato 18 agosto, che è anche il giorno dei funerali di Stato.

Nella stessa nota, infatti, Palazzo Chigi ha comunicato che i funerali solenni saranno celebrati sabato alle ore 11:30 presso il padiglione blu della Fiera di Genova. Sarà ovviamente presente il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ma ci saranno anche gli altri ministri del suo governo. Dovrebbero esserci anche la Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati e il Presidente della Camera Roberto Fico. Atteso pure il Presente anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che a caldo aveva commentato:

"È una catastrofe quella che ha colpito Genova e l’Italia intera. Su persone e famiglie inermi si è abbattuta una disgrazia spaventosa e assurda.
Il primo pensiero – mio come di tutti gli italiani – va alle vittime, ai feriti, alle sofferenze e alle angosce dei loro familiari. A quanti oggi piangono per i loro cari, desidero esprimere il più sentito cordoglio, la mia vicinanza e, insieme, la solidarietà della Repubblica.
Un caloroso ringraziamento rivolgo a coloro che – sulle strade, tra le macerie, negli ospedali - si sono immediatamente prodigati e tuttora continuano a lavorare in condizioni di difficoltà, per salvare vite e per recuperare i corpi di chi è stato travolto.
Questo è il momento dell’impegno comune, per affrontare l’emergenza, per assistere i feriti, per sostenere chi è colpito dal dolore, cui deve seguire un esame serio e severo sulle cause di quanto è accaduto. Nessuna autorità potrà sottrarsi a un esercizio di piena responsabilità: lo esigono le famiglie delle tante vittime, lo esigono le comunità colpite da un evento che lascerà il segno, lo esige la coscienza della nostra società nazionale.
Gli italiani hanno diritto a infrastrutture moderne ed efficienti che accompagnino con sicurezza la vita di tutti i giorni.
I controlli, la cultura della prevenzione e l’intelligente ammodernamento del sistema delle comunicazioni, devono essere sempre al centro dell’azione delle istituzioni pubbliche e dei concessionari privati, a tutti i livelli"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO