Salvini: "Nella manovra primo passo verso Flat tax, ma non ancora il 15%"

Questa mattina il vicepremier ha parlato a Radio 24.

Matteo Salvini

Questa mattina il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini è intervenuto a Radio 24, la radio del Sole 24 Ore e ha parlato un po' di tutti gli argomenti più caldi del momento. Per quanto riguarda il comportamento dei Mercati nei confronti dell'Italia ha detto:

"Dubbi dei Mercati? Saremo compresi dai fatti. Mi stupisce che non si apprezzi il fatto che manteniamo gli impegni espressi in campagna elettorale. In passato il Pd ha fatto quello che diceva l'Europa e gli italiani non stanno meglio e c'è più debito, io voglio fare spesa utile, spero che rientri nei canoni europei"

Sulla situazione della Libia, con Tripoli in stato di emergenza, il leader del Carroccio ha detto:

"Sono in contatto diretto con i nostri uomini: militari, diplomatici, addetti dell'Eni che in Libia vivono rischi portati da un intervento militare senza senso"

E sulla sua politica relativa ai flussi di migranti ha dichiarato che entro settembre ci saranno nuovi accordi con i Paesi di provenienza per agevolare le espulsioni e ha aggiunto:

"L’anno scorso al 3 settembre erano sbarcate 100mila persone, quest’anno siamo a 19mila. Le Ong sono sparite, sarà fortuna... Per me qualcosa s'è fatto"

Salvini ha parlato anche della legge di bilancio, per discutere la quale cominceranno molto presto le riunioni con i suoi colleghi di governo, e ha detto che non è ancora possibile pretendere che già dall'anno prossimo tutti paghino il 15% di tasse, ma ha spiegato:

"Nella manovra ci sarà un primo passo e tanti italiani, tanti artigiani e tanti professionisti pagheranno meno tasse"

Infine il suo partito, la Lega, che potrebbe essere costretta a cambiare nome per la vicenda dei 49 milioni di euro per cui è sotto accusa e che, secondo il suo vice-segretario Giancarlo Giorgetti, potrebbe portare alla fine del partito nel caso in cui venga condannato. Su questo argomento Salvini ha detto:

"Da noi non nasce nessun nuovo partito: questi divertimenti li lascio al Pd, di congressi, di cambio di nomi. Io parlo di asili nido, di quello che serve alla gente"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO