Papa Francesco: "Troppi suicidi tra giovani. Bisogna avere passione"

Il Pontefice ha ricevuto una delegazione di motociclisti.

Questa mattina Papa Francesco, prima dell'udienza generale in Piazza San Pietro, ha ricevuto una delegazione di motociclisti che disputeranno il Gran Premio Octo di San Marino e della Riviera di Rimini e a loro ha parlato di sport e di passione, ma anche di un tema triste come quello dei suicidi tra giovani.

In particolare il Pontefice ha detto:

"La Chiesa considera l’attività sportiva, praticata nel pieno rispetto delle regole, un valido strumento educativo specialmente per le giovani generazioni. La vostra presenza mi offre l’opportunità di sottolineare quanto sia importante lo sport anche nell’odierna società. Il fenomeno sportivo stimola a un sano superamento di sé stessi e dei propri egoismi, allena allo spirito di sacrificio e, se ben praticato, suscita la lealtà nei rapporti interpersonali, l’amicizia, il rispetto delle regole"

Ma oltre a sottolineare l'importanza dello sport perché trascende confini, lingue, razze, religioni e ideologie e ha dunque il potere di unire le persone favorendo il dialogo e l'accoglienza e ponendosi come un linguaggio universale, Papa Francesco ha anche sottolineato come sia fondamentale per i giovani avere una passione:

"Una è passione: quando io leggo le notizie sui suicidi dei giovani, e sono tanti, ma cosa è successo lì? Almeno posso dire che in quella vita mancava passione, qualcuno non ha saputo seminare le passioni per vivere. E poi le difficoltà non sono state prese con questa passione. Contagiate con la passione: questo mondo ha bisogno delle passioni, della passione"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO