Roma, la Digos preleva 16 migranti: "Cercano quelli della Diciotti"

"I sedici ragazzi ora sono all'ufficio immigrazione di via Patini insieme ad operatori legali e avvocati che impediranno l'operazione illegale che si vuole mettere in atto"

Nelle stesse ore in cui le autorità eseguivano lo sgombero di un edificio occupato alle porte di Roma, un gruppo di agenti della Digos si è recato nel presidio dell'associazione Baobab di piazzale Maslax, dove un gruppo di migranti era in coda per poter essere visitato dallo staff sanitario di Medici Senza Frontiere, e ha prelevato 16 giovani migranti.

A denunciare l'accaduto è stato proprio lo staff di Baobab, secondo i quali gli agenti intervenuti erano alla ricerca dei migranti che si trovavano a bordo della nave Diciotti e che da qualche giorno sono irreperibili:

Agenti in tenuta antisommossa hanno caricato di forza 16 ragazzi sul bus mentre questi erano in fila per essere visitati dallo staff sanitario di Medici Senza Frontiere.
La polizia ha confermato di essere alla ricerca dei migranti sbarcati dalla nave Diciotti.
I sedici ragazzi ora sono all'ufficio immigrazione di via Patini insieme ad operatori legali e avvocati che impediranno l'operazione illegale che si vuole mettere in atto: costringerli a tornare al centro di Rocca di Papa.

L'associazione precisa che gli agenti avrebbero prelevato le prime persone che si sono trovate davanti, senza fare alcuna verifica sul posto. Non è chiaro, quindi, se le persone portate all'ufficio immigrazione erano effettivamente a bordo della Diciotti o meno.

Lo staff della Baobab Experience ha sottolineato che nei giorni scorsi ha incontrato diversi migranti che erano rimasti a bordo della nave Diciotti mentre era in corso lo stallo tra l'Europa e il governo di Conte:

Sì: donne, uomini, bambini e minori non accompagnati migranti della nave Diciotti sono passati in questi giorni dal campo informale di Baobab Experience.
Non abbiamo niente da nascondere e, come ci ricorda la Caritas, non stiamo parlando né di fuggitivi né di ricercati. Non abbiamo ritenuto rendere pubblica la loro sosta al nostro campo per proteggerli.
Proteggerli dalle dittature dalle quali fuggono, proteggerli dai media e dalla narrazione tossica con la quale spesso viene rappresentata la migrazione, proteggerli dal razzismo e dalla xenofobia dilaganti alimentate ad arte da chi vuole costruire consenso su una ingiustificata paura e proteggerli per garantire loro quello di cui ogni essere umano dovrebbe poter godere: la libertà di movimento.

OPERAZIONE DI POLIZIA AL PRESIDIO DI PIAZZALE MASLAX: BLINDATI E DIGOS ALLA RICERCA DI DONNE, UOMINI E BAMBINI CHE ERANO...

Posted by Baobab Experience on Friday, September 7, 2018

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO