Tagli ai vitalizi, Fico: "I ricorsi sono legittimi, ma io vado avanti"

"Non lo abbiamo fatto contro qualcuno, ma nell'interesse del popolo italiano".

Roberto Fico vitalizi

Il Presidente della Camera Roberto Fico è ad Halifax, in Canada, dove è in corso il G7 dei presidenti dei parlamenti. È stato intervistato da RaiNews 24 e ha parlato dei ricorsi che stanno arrivando da parte di ex parlamentari "colpiti" dalla sua delibera sul taglio dei vitalizi. La terza carica dello Stato ha commentato:

"I ricorsi sapevo che sarebbero arrivati, farli è un diritto ma resto ovviamente convinto della delibera approvata dall'ufficio di presidenza della Camera, sono orgoglioso di questa delibera perché è un provvedimento che ricuce una ferita. Nel mio discorso di insediamento avevo annunciato che sarebbe stata fatta. Non l'abbiamo fatta contro qualcuno ma per qualcuno, nell'interesse del popolo italiano"

Questa mattina anche il vicepremier Luigi Di Maio, leader del MoVimento 5 Stelle, ha commentato la questione scrivendo:

"700 ex deputati hanno fatto ricorso per riavere i vitalizi che noi abbiamo abolito e continuare a essere mantenuti a vita dallo Stato come fossero dei nababbi. Quando erano in Parlamento non hanno fatto nulla per aumentare le pensioni minime e le condizioni di vita dei pensionati più poveri e ora vogliono continuare a prendere vitalizi di migliaia di euro nonostante abbiano versato 'moooolto' meno. Ma questi ex dis-onorevoli lo sanno cosa è la giustizia sociale? Credo di no, ma lo scopriranno presto. E lo scopriranno anche gli ex senatori. Il Senato deve abolire subito i vitalizi come abbiamo fatto alla Camera. Non c'è più tempo da perdere per eliminare i privilegi. Bisogna decidere da che parte stare, da quella dei cittadini o da quella dei parassiti. Noi abbiamo già scelto e non faremo neppure mezzo passo indietro: i ricorsi non ci spaventano. Intanto consiglio caldamente a questi 700 vitalizio-dipendenti di andarsi a nascondere il più lontano possibile, magari su un eremo. Non conoscono vergogna"

L'ex deputato di Forza Italia Maurizio Paniz è uno dei cinque avvocati che si stanno occupando dei ricorsi degli ex parlamentari e ha detto:

"Presenteremo ricorso agli organi di giurisdizione interni alla Camera che hanno un primo e un secondo grado, perché è il percorso giusto da seguire. Se non otterremo soddisfazione c'è sempre la Cassazione"

Foto © Camera dei Deputati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO