Immigrazione, Salvini: "I richiedenti asilo che delinquono saranno rispediti a casa loro"

"Gli italiani sono il popolo più accogliente, più ospitale, più generoso, che fanno più volontariato e meno razzista al Mondo"

Matteo Salvini in Austria

Matteo Salvini è stato il protagonista assoluto della seconda puntata di Quarta Repubblica su Rete4. Il Ministro dell'Interno, che in questi giorni ha un bel da fare tra la legge di bilancio, il decreto Immigrazione e il decreto Sicurezza, ha scelto di andare da Nicola Porro per fare un po' il punto di cosa sta succedendo in questi giorni in Italia, a cominciare proprio dalla questione dell'immigrazione.

Savini, illustrando proprio il testo approvato oggi all'unanimità dal Consiglio dei Ministri, ha spiegato cosa cambierà nei prossimi giorni e nelle prossime settimane:

Saremo più attenti e più rigorosi per rispetto di chi scappa davvero dalla guerra - ed è una minima parte di quelli che arrivano in Italia – e saremo meno spendaccioni. Al 1 Gennaio di quest’anno c’erano ospiti negli alberghi, nelle caserme e negli ostelli in giro per l’Italia 183.000 richiedenti asilo. A stasera, sono scesi grazie anche alle nostre politiche di contrasto agli scafisti a 152.000.

Conti alla mano, secondo Salvini, "vuol dire 30.000 in meno, che moltiplicato per i famosi 35 euro al giorno vuol dire 1 milione di euro di risparmio al giorno. Gli stessi numeri di cui si era già vantato la settimana scorsa da Giovanni Floris su La7. Il leader della Lega è davvero convinto che questo decreto cambierà le cose:

Un richiedente asilo che, in attesa di essere riconosciuto come profugo, va in giro a spacciare droga a Roma, Milano, Napoli o Palermo, la sua domanda la vede stracciata, viene messo in un centro per le espulsioni e viene rispedito a casa sua.

Torna così quel "a casa sua" che ha dominato la campagna elettorale di Matteo Salvini.

Nei centri per espulsioni, a volte arriva gente che non dice chi è, da dove viene e perché è in Italia: quindi è chiaro che se lo tieni per poco tempo, se non l'ha identificato, questo esce e torna a far casino, per sei mesi probabilmente le nostre forze dell'ordine riescono a capire chi è e da dove viene per rimandarlo a casa. So già che su questo ci sarà qualche ONG: “eh, ma i diritti umani… bisogna arrivare alla fine della domanda, dell'asilo politico…”. Ma, mi scusi, è normale che uno sbarca in Italia, lo metti in un albergo, fa domanda di asilo politico e intanto prende a pugni un carabiniere, scippa un anziano, molesta una bambina o spaccia droga fuori da una scuola e io non gli posso far nulla fino alla fine della sua domanda?

Legato a doppio filo alla questione dell'immigrazione c'è il tema che il governo Lega-M5S continua ad ignorare: il razzismo sempre più diffuso in Italia, che sempre più spesso si trasforma in atti violenti e aggressioni, l'ultima appena poche ore fa. Salvini nega tutto, parlando degli italiani come del popolo meno razzista al Mondo, e critica duramente la decisione dell'ONU di inviare degli ispettori per indagare su questo:

È surreale: gli italiani sono il popolo più accogliente, più ospitale, più generoso, che fanno più volontariato e meno razzista al Mondo. Io vorrei evitare che lo diventassero, rimettendo delle regole e dei limiti. Comunque, se l’ONU avrà tempo e denaro da spendere per mandare degli ispettori in Italia a cercare fascisti, razzisti, leghisti o nazisti, li vado a prendere io a Fiumicino – mi metto la camicia bianca e non nera, così non si spaventano – e poi li porto alla stazione Termini alle ore dieci di sera e gli faccio vedere con i loro occhi chi corre dei problemi e chi non corre dei problemi. E purtroppo, a correre spesso dei problemi, sono gli italiani che prendono l’autobus, prendono la metropolitana, prendono il treno.

E, parlando del futuro, Salvini conferma che non intende indietreggiare di un millimetro sulla chiusura dei porti italiani, spiegando a Nicola Porro che "se arriva un altro barcone aiutato da scafisti o gestito da scafisti che vuole portare dei clandestini in Italia, io lo fermo".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO