Salvini contro Juncker: "Io parlo con persone sobrie"

"Prima di aprire bocca dovrebbe bere due bicchieri d'acqua"

Jean-Claude Juncker

Le parole del presidente della Commissione UE Jean-Claude Juncker, che ieri aveva ipotizzato per l'Italia una situazione simile a quella che la Grecia è stata costretta ad affrontare qualche anno fa, non sono andate proprio giù al Ministro dell'Interno Matteo Salvini, che già nella serata di ieri aveva replicato con fermezza.

Oggi, intervenuto a Tagadà su La7, Salvini è tornato sull'argomento e anche in questo caso non ci è andato leggero, tirando in ballo nuovamente le voci secondo le quali Juncker alzerebbe un po' il gomito:

Io parlo con persone sobrie che non fanno paragoni che non stanno né in cielo né in terra.

Anche ieri Salvini si era riferito neanche troppo velatamente al presunto vizietto di Juncker, quando aveva dichiarato "In Italia nessuno si beve le minacce di Juncker". E stamattina da Napoli aveva rincarato la dose:

Il presidente della commissione europea, equiparando l'Italia alla Grecia, fa impazzire lo spread. Questa poteva risparmiarsela. Prima di aprire bocca dovrebbe bere due bicchieri d'acqua e smetterla di spargere minacce inesistenti. Oppure gli chiederemo i danni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO