Marcello Foa, doppia gaffe del Presidente Rai sulla Shoah, il Pd protesta

Ha sbagliato il numero dell'anniversario del rastrellamento del ghetto di Roma.

Marcello Foa gaffe

Marcello Foa, che, dopo varie vicissitudini tra audizioni in Commissione Vigilanza e votazioni in Cda, è diventato Presidente della Rai a tutti gli effetti, non si è ancora reso bene conto di quanto questo ruolo gli costringa a pesare ogni parola che dice o scrive. Considerato che di mestiere faceva il giornalista dovrebbe essere abituato, invece, ancora una volta, è incappato in una scelta lessicale sbagliata.

Se già lo avevano crocifisso per aver parlato di "deposizione" invece che di "audizione" davanti alla Commissione di Vigilanza, oggi è stato attaccato ancor più duramente per una doppia gaffe fatta in un tweet in cui ha scritto dell'anniversario del rastrellamento del ghetto di Roma.

Foa ha scritto ieri pomeriggio:

"Sono a Tel Aviv da tre giorni, viaggio molto interessante. Domani parteciperò a Gerusalemme alle celebrazioni per il 65esimo anniversario del rastrellamento del ghetto di Roma, poi conferenza all'Istituto italiano di cultura"

Agli occhi dei più attenti sono saltati subito due "errori", ossia l'anniversario sbagliato, perché è il 75° e non il 65° (la razzia del ghetto di Roma avvenne il 16 ottobre 1943) e l'uso del termine "celebrazioni" quando sarebbe stato più corretto "commemorazione".

Lia Quartapelle, capogruppo del PD nella Commissione Esteri della Camera, ha scritto:

"Questo signore che 'celebra' il rastrellamento del Ghetto di Roma è il presidente Rai. O non sa il significato delle parole che usa o pensa che il 16 Ottobre sia da celebrare. In ogni caso è totalmente inadatto al ruolo che occupa. Abbracci agli amici della Comunità ebraica di Roma in questa dolorosa ricorrenza. Banalizzare l'esercizio della memoria è la cosa più pericolosa che si possa fare"

Gaffe di Marcello Foa su rastrelllamento ghetto

Foto © Twitter Marcello Foa

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO