Manovra Italia, UE: "la Commissione Europea la respingerà"

"È stato confermato che il bilancio italiano per il 2019 non è compatibile con gli impegni che esistono nell'UE"

Aggiornamento - Günther Oettinger ha provato a correggere il tiro. Il commissario ha pubblicato un tweet con il quale ha precisato che la dichiarazione a Der Spiegel era da intendersi come un'opinione personale: "È mia opinione personale che sulla base delle cifre è probabile che dobbiamo chiedere all'Italia di correggere il progetto di bilancio. NON ho detto che c'è una decisione della Commissione su #Italy, né che una lettera con un rifiuto venga inviata questo giovedì giovedì #Italien #Salvini".


È bene ricordare che non spetta ad Oettinger il compito di esprimere un giudizio sulla legge di bilancio italiana, perché questo rientra tra le competenze di Pierre Moscovici. Probabilmente questa marcia indietro è figlia delle perplessità che abbiamo sollevato anche noi circa la strana tempistica di questa risposta da Bruxelles. La sensazione è che Oettinger abbia riportato un fatto e non un'opinione personale, ma che abbia deciso di fare ora marcia indietro perché una bocciatura così rapida farebbe trasparire una chiara posizione preconcetta da parte dell'UE.

Manovra Italia, Oettinger: "la Commissione Europea la respingerà"

La Commissione Europea respingerà la Manovra italiana. Ad annunciarlo è stato il Commissario al bilancio Günther Oettinger con una breve dichiarazione rilasciata a Der Spiegel, che ha lanciato questa notizia nell'apertura della sua edizione online, scelta che sottolinea l'alto livello d'attenzione che c'è oltralpe. Oettinger è lo stesso Commissario europeo diventato famoso a fine maggio quando disse, sempre nel corso di un'intervista, che sarebbero stati i mercati ad insegnare gli italiani a votare "nel modo giusto".

Oettinger ha poi aggiunto che la lettera di risposta, firmata dal francese Pierre Moscovici, Commissario europeo per gli affari economici e monetari, arriverà a Roma giovedì o venerdì prossimo. I tempi di questa risposta sorprendono visto che il Governo italiano ha inviato solo martedì notte il Documento programmatico di bilancio. La Commissione l'avrebbe dunque già valutato e bocciato in pochissime ore. La tempistica, oggettivamente, è sorprendente visto che la Commissione avrebbe avuto due settimane di tempo a disposizione per rispondere.

Secondo quanto riportato da Der Spigel, Moscovici non presenterà alcuna controproposta al Governo Italiano, ma si limiterà a sottolineare la violazione degli accordi; ovvero la previsione del rapporto deficit/pil al 2,4% contro lo 0,8% concordato con il precedente Governo in ragione di quanto previsto dai parametri di Maastricht.

Il Governo Italiano aveva chiesto alla Commissione di analizzare il documento e, appunto, di entrare nel merito delle previsioni di crescita che sono alla base della scelta di sforare. Questa presa di posizione rischia, invece, di surriscaldare i mercati, anche e soprattutto in previsione di un possibile declassamento del rating italiano da parte di Moody's e Standard & Poor's.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO