Salvini a W L’Italia: "Basta litigi, ci sono tante cose da fare" [VIDEO]

Il vicepremier ha replicato così all'invito di Luigi Di Maio

salvini w l'italia

Matteo Salvini accetta l’invito di Luigi Di Maio a risolvere il più rapidamente possibile il caos relativo al dl fiscale. Tutto è nato con la denuncia fatta da Bruno Vespa dal leader del Movimento 5 Stelle, secondo cui una “manina” avrebbe modificato le disposizioni sulla pace fiscale prima di inviare il documento definitivo al capo dello Stato. Le replica del Quirinale (che non aveva ancora ricevuto nulla) e quelle della Lega (che ha parlato di misure tutte concertate con il M5S) non si sono fatte attendere, mandando in onda un teatrino che non ha fatto di certo bene all’immagine della maggioranza di governo.

Ora, però, le parti sembrano essersi distese e dopo una prima chiusura da parte di Salvini, parso irremovibile sulle modifiche da apportare al testo, il ministro dell’Interno ha porto la mano a Di Maio nel corso della trasmissione W l’Italia, andata in onda ieri sera su Rete 4. "Le polemiche aiutano solo gli avversari, i burocrati Ue e gli speculatori. Basta litigi, risolviamo i problemi", ha dichiarato il leader del Carroccio.

Salvini: "Nessuna crisi di governo"

A chi accusa il governo di aver sostanzialmente dato un grande assist ai furbetti, Salvini replica seccamente: "Io mantengo gli impegni. Gli ultimi che vogliamo aiutare sono i malfattori. Molto semplicemente - prosegue il vicepremier - ci sono italiani che hanno fatto la dichiarazione ma sono ostaggi di una cartella. Se hanno cambiato idea i Cinque Stelle lo dicano e ci ragioniamo, ma io mantengo i patti. Non siamo all'alba di crisi di governo, ci sono tante cose da fare".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO