Boccia (Confindustria): "ora il governo cambi la manovra"

Il numero 1 degli industriali parla ai Giovani di Confindustria dopo il taglio del rating italiano da parte di Moody's: "Il reddito di cittadinanza rovina il Sud"

governo cambi manovra

Confindustria chiede al governo di cambiare la manovra dopo il taglio del rating sovrano da parte di Moody's: "E' evidente che sia la lettera della Commissione europea che il declassamento erano nelle cose. La sfida che il governo deve fare propria è sulla crescita, spiegare l'analisi di impatto di questa Manovra, evidentemente correggerla, postando più risorse sulla crescita". Sono le parole del presidente di Confindustria Vincenzo Boccia che ha menzionato anche la bocciatura del Documento programmatico di bilancio, cioè il sunto della manovra finanziaria 2019, da parte della Commissione Ue.

"Sfida del governo non è chiara"

Boccia ha parlato di fronte ai Giovani imprenditori riuniti a Capri spiegando che se il governo non cambia la manovra "la partita è persa". Secondo il leader degli industriali: "Il governo vuole definire una sfida: attraverso la crescita si può sforare e anche di un punto il rapporto deficit/Pil e attraverso la crescita si rende sostenibile la manovra e, aggiungiamo, si ci gioca anche la credibilità del governo. Questo cambierebbe il paradigma di pensiero. Cioè partirebbe dagli effetti sull'economia reale, ma per farlo occorrerebbe spiegare bene qual è il fattore di crescita che è in questa manovra, che a oggi non è chiaro".

"Reddito di cittadinanza rovina il Sud"

Boccia è tornato poi a criticare il reddito di cittadinanza che vede essenzialmente come una misura assistenzialistica. Per il presidente di Confindustria è sbagliato impostarlo in modo che un giovane possa rinunciare a tre proposte di lavoro "in un Sud dove se ne arriva già solo una è un miracolo... È un elemento di processo, di procedura che va un attimo attenzionato. Quindi il reddito di cittadinanza sicuramente è un elemento che riduce i divari ma deve essere un ponte verso l'occupazione e il lavoro e non può essere un elemento di sussidio altrimenti rovina il Mezzogiorno".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO