Manovra, Salvini: "sicuri della bocciatura Ue ma avanti convinti"

Ieri sera vertice e Palazzo Chigi e cena insieme per il premier e i suoi vice

salvini governo certo bocciatura manovra ue

Il governo non si fa illusioni: "La bocciatura della manovra è pressoché certa. Ma se uno è convinto di quello che fa, va avanti" ha detto Matteo Salvini dopo il vertice con il premier Giuseppe Conte e Luigi Di Maio ieri sera a Palazzo Chigi.

I tre hanno cenato insieme, una lunga cena "a base di tagliatelle" scrive l'Ansa. Salvini ha ribadito che "su quota 100 e reddito di cittadinanza si va avanti. L'Ue farà le sue selte, noi le nostre. Non vedo perché dovrebbe bocciare una Manovra con 15 miliardi di investimenti".

Il ministro dell'Economia Giovanni Tria per venire incontro almeno in parte alla Commissione Ue avrebbe suggerito di "snellire" dal punto di vista finanziario la manovra per limitarne l'impatto sullo sforamento del rapporto deficit/Pil.

Le principali misure rimarrebbero, ma ad esempio per quota 100 e reddito di cittadinanza verrebbe ridotta la platea dei beneficiari. Come ipotesi estrema i due provvedimenti più costosi della legge di bilancio verrebbero rinviati a un futuro prossimo.

Al termine del vertice con il presidente del Consiglio e Di Maio però Matteo Salvini ha rilanciato: tutto e subito, il governo è pronto allo scontro frontale con l'Europa. L'incontro di ieri sera è servito anche se non soprattutto a mettere a punto le mosse per reagire alla probabile bocciatura della manovra da parte dell'Ue.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO