Camusso (Cgil): governo dialoghi sulla manovra o sarà mobilitazione

mobilitazione manovra susanna camusso

La Cgil di Susanna Camusso lancia la mobilitazione sindacale contro la manovra: "Se il governo non apre il confronto, penso che dobbiamo essere molto netti e dare una risposta di mobilitazione e di iniziative".

Dopo aver criticato una Legge di bilancio carente su sviluppo e lavoro, insieme a Cisl e Uil, la leader del maggior sindacato italiano per numero di iscritti chiama a raccolta ma avverte: "dobbiamo però essere altrettanto netti tra di noi e dirci che non è scontato, senza un lavoro preparatorio, che le masse ci seguano".

La segretaria generale della Cgil ha parlato stamattina dalla sezione della Camera del Lavoro di Bologna: "dobbiamo fare un lavoro serio perché l’esperienza di questo periodo ci dice che al di là di come si sono spostati gli orientamenti di voto e di giudizio, i lavoratori e i pensionati ci sono" ha aggiunto. Ma questo richiede un confronto all’interno, perché "non è più sufficiente l’informazione esterna per determinare il risultato".

Poi l'affondo contro il Governo Conte e il contratto elettorale Lega-m5s: "non è che non vuole discutere con le parti sociali, ma nega l’esistenza democratica della rappresentanza: pensa che non sia uno dei fattori fondamentali della democrazia di un Paese. Hanno fatto un contratto, di rappresentanza elettorale e non del Paese, ma pensano che quello sia l’unico luogo di mediazione possibile e non ce n’è nessun altro" ha ammonito la leader sindacale.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO