Legittima difesa, il Senato dà il via libera ai primi articoli

"Non sussiste eccesso colposo in legittima difesa quando la condotta è diretta alla salvaguardia della propria o altrui incolumità"

Palazzo Madama

Prosegue il percorso del disegno di legge sulla legittima difesa promosso dalla Lega. Oggi il Senato ha iniziato a incardinare il testo, approvando l'articolo 1 e l'articolo 2 del disegno di legge, quelli che danno la nuova definizione di legittima difesa andando a modificare l'attuale articolo 52 e l'articolo 55 del codice penale italiano. L'art. 52 allo stato attuale recita:

Non è punibile chi ha commesso il fatto, per esservi stato costretto dalla necessità di difendere un diritto proprio od altrui contro il pericolo attuale di una offesa ingiusta, sempre che la difesa sia proporzionata all'offesa (2).

Nei casi previsti dall'articolo 614, primo e secondo comma, sussiste il rapporto di proporzione di cui al primo comma del presente articolo se taluno legittimamente presente in uno dei luoghi ivi indicati usa un'arma legittimamente detenuta o altro mezzo idoneo al fine di difendere:

a) la propria o la altrui incolumità;
b) i beni propri o altrui, quando non vi è desistenza e vi è pericolo d'aggressione (3).

La disposizione di cui al secondo comma si applica anche nel caso in cui il fatto sia avvenuto all'interno di ogni altro luogo ove venga esercitata un'attività commerciale, professionale o imprenditoriale (4).

Con 194 voti a favore, 52 contrari e 4 astensioni, il Senato ha approvato l'aggiunta della parola "sempre" nel rapporto di proporzionalità tra la difesa e l'offesa:

Chi compie un atto per respingere l'intrusione posta in essere agisce sempre in stato di legittima difesa [...] se taluno legittimamente presente nell'abitazione altrui, o in un altro luogo di privata dimora, o nelle appartenenze di essi [...] usa un'arma legittimamente detenuta o altro mezzo idoneo al fine di difendere la propria o la altrui incolumità, i beni propri o altrui, quando non vi è desistenza e vi è pericolo di aggressione.

Il secondo articolo, approvato con 245 sì, 4 contrari e 3 astenuti, aggiunge un nuovo comma all'articolo 55:

Non sussiste eccesso colposo in legittima difesa quando la condotta è diretta alla salvaguardia della propria o altrui incolumità o dei beni propri o altrui nei casi previsti dal secondo e dal terzo comma dell'articolo 52.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO