Pace fiscale, i commercialisti: "un premio agli evasori, ecco quanto risparmieranno"

Le prime simulazioni sulla norma approvata dal governo

pace fiscale evasori

La pace fiscale approvata dal governo Conte sarà un vero e proprio premio agli evasori, lo dice senza mezzi termini il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti, che ha effettuato le prime simulazioni con il provvedimento fortemente voluto dalla maggioranza gialloverde. Gli evasori, secondo i commercialisti, otterranno dal condono un maxi sconto che va dai 5mila ai 12mila euro all’anno, una beffa per quei cittadini onesti che hanno sempre pagato le tasse. I risparmi messi neri su bianco da questo report sono calcolati in base a quanto si sarebbe pagato sin dal principio l’intero reddito, oppure utilizzando la dichiarazione integrativa "ordinaria", che non prevede sconti sulle imposte.

Innanzitutto, nel loro documento i commercialisti definiscono la pace fiscale senza mezzi termini “un condono”, che può essere applicato per quattro anni, ossia dal 2013 al 2016. Il risparmio calcolato, dunque, può essere quadruplicato e inoltre c’è anche il vantaggio delle sanzioni amministrative azzerate, che invece con la dichiarazione integrativa "ordinaria" sarebbe comunque dovute. I commercialisti hanno analizzato i diversi livelli di reddito, facendo un confronto tra quanto sarebbe stato pagato in caso di reddito dichiarato per intero dal principio tra Irpef, addizionali regionali e comunali, Irap e contributi, e quanto si pagherà con reddito dichiarato solo in parte e poi integrato tramite la dichiarazione integrativa "speciale" prevista dal nuovo decreto.

Pace fiscale: più hai evaso, più risparmi

Ebbene, il risparmio maggiore emerge nel caso di una simulazione di un reddito di 100mila euro da dichiarare, con 70mila dichiarati e una dichiarazione integrativa di 30mila: in questo caso, con la pace fiscale si risparmiano 11.978 euro in un anno, 47.910 in quattro anni. Il risparmio è consistente anche nel caso di un reddito da 30mila euro che però ne ha dichiarati solo 10mila presentando un’integrativa da 20mila: 4.800 euro in un anno, 19.200 in quattro anni. Nel caso dei redditi compresi tra 75mila e il tetto massimo di 100mila euro, il risparmio è stabilmente di circa 11.500 euro l’anno.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO