Roma, è morto Lello Di Segni: era l'ultimo sopravvissuto al rastrellamento del 1943

"In casa ero con mia madre, mio padre, tre fratelli e mia nonna. Indietro siamo tornati solo io e mio padre"

Sì spento nella notte a Roma, all'età di 92 anni, l'ultimo sopravvissuto al rastrellamento del ghetto di Roma il 16 agosto 1943, Lello Di Segni, nato il 4 novembre del 1926 e quasi maggiorenne quando, quella tragica notte, le truppe tedesche della Gestapo rastrellarono la comunità ebraica di Roma portando via 1.259 persone, 1.023 delle quali finirono nel campo di sterminio di Auschwitz.

Soltanto 16 di loro sopravvissero a quell'inferno - tra questi Settimia Spizzichino, deceduta nel 2000, e Enzo Camerino, scomparso invece nel 2014 - e anche grazie alle loro testimonianze si contribuì a rafforzare una memoria storica che oggi viene a mancare del suo ultimo testimone diretto.

A comunicare la scomparsa di Lello Di Segni, liberato a Dachau il 29 aprile 1945 dopo quasi due anni di campo di concentramento, è stato l'ufficio stampa della Comunità Ebraica di Roma, che ha riportato le parole della presidente Ruth Dureghello:

La sua sua perdita, oltreché essere un dolore per la nostra comunità, è purtroppo un segnale di attenzione e un monito verso le generazioni future. Con lui viene a mancare la memoria storica di chi ha subito la razzia del 16 ottobre ed è poi tornato a raccontarcela. Da oggi dobbiamo trovare il coraggio per essere ancora più forti, per non dimenticare e non permettere a chi vuole cancellare la storia e a chi vorrebbe farcela rivivere di prendere il sopravvento. Alla sua famiglia l'abbraccio dell'intera comunità.

Lello Di Segni si era fatto portavoce di quell'incubo insieme agli altri sopravvissuti e aveva così raccontato quella tragica notte nel 16 ottobre di oltre 70 anni fa:

Il primo ricordo è lo spavento di quando aprii la porta. C'erano due tedeschi in divisa. Non parlavano italiano, ma a gesti si fecero capire molto bene. In casa ero con mia madre, mio padre, tre fratelli e mia nonna. Indietro siamo tornati solo io e mio padre. Ricordo che riuscii a prendere giusto qualche vestito.

È scomparso nella notte Lello Di Segni, l’ultimo sopravvissuto alla deportazione del 16 ottobre 1943. Nato il 4 novembre...

Posted by Comunità Ebraica di Roma on Friday, October 26, 2018

Lello Di Segni

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO