Inghilterra: Oxfordshire, la pillola del giorno dopo con un sms

preservativi critiche

Avete letto il Times oggi? C'è una notizia che potrebbe causare irritazione al Vaticano, sarà il caso di riportarla. In Uk infatti c'è un tasso altino di gravidanze tra minorenni. Gravidanze non sempre volute, diciamo quasi mai. Invece di accanirsi agitando il bastone della castità ad ogni costo - avete mai avuto tredici anni? Ecco. Sapete tutti com'è - nell'Oxfordshire accade ben altro.

Ovvero: pillola del giorno dopo, a scuola, anche per minorenni, e senza alcun controllo dei genitori. Tutto vero: e basterà un messaggino all'infermiera dell'istituto! Solo nel caso di ragazze tra gli undici e i tredici anni, verrebbero avvisati i genitori. C'è un pò di polemica, chiaro, ma infinitamente meno che in Italia:

Hilary Pannack, a capo dell'associazione benefica per teen incinte Straight Talking, ha apprezzato la mossa, dichiarando:"Penso che sia un'eccellente idea. C'è bisogno però di più presenza sul territorio, più corsi di educazione sessuale. Riguardo alla pillola, molte ragazze non amano parlare faccia a faccia di contraccezione d'emergenza, quindi, credo che sia giusto per loro rendere più facile l'accesso alla pillola del giorno dopo. Non causerà un incremento della promiscuità sessuale, ma anzi, eviterà a molte ragazze il trauma dell'aborto

Quindi: si può fare come in Inghilterra, e usare il buonsenso, oppure predicare qualcosa di innaturale: come la castità per dei ragazzi e delle ragazze adolescenti. Intanto in Francia, Benedetto XVI continua a non essere molto apprezzato: ma è libertà di critica, esiste grazie al relativismo contro cui lui si scaglia, e permette anche a lui di sostenere l'indifendibile.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
47 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO