Mattarella sta con l'UE: "Assicura pace, amicizia e collaborazione"

Il Presidente della Repubblica a Cefalonia per ricordare l'eccidio della divisione Acqui

mattarella ue

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si schiera a difesa dell’Unione Europea. Nei giorni caldi in cui il governo italiano deve fare i conti con la bocciatura della manovra finanziaria da parte dell’Europa, il capo dello Stato approfitta di una commemorazione per sottolineare che l’Italia non ha alcun dubbio sull’UE, vuole "riconfermare la volontà di proseguire su questa strada e di evitare ogni rischio di ricadere negli errori del passato". Il capo dello Stato era oggi a Cefalonia per ricordare l’eccidio della divisione Acqui avvenuta nell’ottobre del 1943, dopodiché si è recato a Corfù diventando il primo Presidente italiano a ricordare sull’isola greca i caduti.

"Dopo le terribili guerre del secolo scorso - ha argomentato Mattarella - l'integrazione europea e l'Unione Europea hanno avviato un percorso per mettere in comune il futuro dei popoli europei assicurando pace, amicizia e collaborazione". "La nuova Grecia e la nuova Italia sono nate dalla Resistenza al nazifascismo e hanno ripudiato la guerra", ha concluso il Presidente della Repubblica. Una presa di posizione distensiva e che potrebbe rasserenare gli animi proprio in vista della prossima tappa, ossia il reinvio alla Commissione della manovra del popolo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO