Gratta e Vinci: da oggi la dicitura uguale ai pacchetti delle sigarette

In Gazzetta ufficiale il decreto del Ministero della Salute

gratta vinci nuoce salute

I Gratta e Vinci nuocciono alla salute e per questo riporteranno apposita dicitura come quella presente sulle sigarette. È quanto prevede il decreto del ministero della salute 18 settembre 2018 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 254 del 31 ottobre 2018. Secondo quanto previsto dal decreto dignità (dl 87/2018 convertito in legge 96/2018) sono dunque operative le nuove misure volute dal governo Conte per contrastare il fenomeno della ludopatia: i Gratta e Vinci, dunque, dovranno riportare su entrambi i lati del biglietto - e su almeno il 20% della superficie - avvertenze chiare sui rischi legati al gioco d’azzardo.

Nella parte anteriore dei Gratta e Vinci sarà presente la dicitura "Questo gioco nuoce alla salute" e "può causare dipendenza patologica", mentre sul retro sarà ripetuta la prima frase, accompagnata da una seconda "il gioco d'azzardo è vietato ai minori di 18 anni" e da una terza "telefono verde nazionale 800 55 8822 per i disturbi legati al gioco d'azzardo". La dimensione delle scritte deve essere adeguata alle dimensioni della superficie dedicata alle avvertenze, in modo che vi sia la massima visibilità.

Tabaccai contrari: "Caccia alle streghe"

I tagliandi attualmente in circolazione e quelli prodotti fino all’entrata in vigore della legge, potranno essere venduti entro agosto 2019. Quanto alle slot, la nuova legge precede l’utilizzo solo tramite la tessera sanitaria, per impedirne l’accesso ai minori. Dal primo gennaio 2020, inoltre, gli apparecchi privi dei meccanismi necessari ad impedirne l’accesso ai minori, dovranno essere rottamati. Intanto, la federazione tabaccai aveva già espresso parere negativo nei confronti delle nuove disposizioni: "Grattare un biglietto ogni tanto non nuoce certo alla salute e di sicuro non porta dritto alla ludopatia. Se lo fosse, allora a maggior ragione dovremmo mettere scritte anche sulle bottiglie di vino o sulle tazzine del caffè. Siamo alla caccia alle streghe: il Governo confonde il gioco legale con quello d’azzardo illecito, quello sì pericoloso", le parole del presidente della Federazione italiana Tabaccai Giovanni Risso.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO