Bongiorno sulla prescrizione: "Sarebbe bomba atomica". Bonafede: "Esplode solo rabbia dei cittadini"

Il Guardasigilli vorrebbe il blocco della prescrizione dopo la sentenza di primo grado.

Giulia Bongiorno contro il blocco della prescrizione

Un emendamento del M5S sulla legge anticorruzione prevede il blocco della prescrizione dopo il primo grado di giudizio, ma secondo la ministra della Pubblica Amministrazione Giulia Bongiorno (che probabilmente nelle idee di un governo di centodestra sarebbe stata Guardiasigilli) avrebbe l'effetto di "una bomba atomica" nel processo penale.

Intervistata da Maria Latella su SkyTg24 Bongiorno ha detto:

"Bloccare la prescrizione dopo il primo grado di giudizio significa mettere una bomba atomica nel processo penale e io questa cosa non posso accettarla e non posso non segnalarla. Io sono preoccupata perché non credo sia una correzione che incide solo sulla prescrizione, ma incide sull'intero sistema penale che oggi è bloccato. Senza la tagliola della prescrizione non fisserebbero più le udienze, non ci sarebbero più appello e Cassazione perché non sarebbero più fissate le udienze. Con Bonafede mi trovo benissimo, è una persona ragionevole, ma dobbiamo stare attenti a non bloccare la giustizia per sempre"

E ha aggiunto che un imputato innocente "deve vedere la fine del suo processo". Inoltre ha spiegato:

"Così come ai tempi di Berlusconi mi sono battuta contro la prescrizione breve, ora sono contraria a quella che è la cancellazione della prescrizione. La prescrizione ha un'etica non si può tenere in ostaggio un imputato tutta la vita"

La ministra della Pubblica Amministrazione vorrebbe che questa misura fosse discussa in Consiglio dei ministri e non presentata come emendamento al disegno di legge anticorruzione in Commissione alla Camera. Ha anche difeso il decreto sicurezza che è attualmente in discussione al Senato e che fa storcere il naso a molti pentastellati.

Subito è arrivata la replica del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede del M5S che ha detto:

"Rispetto e stimo il ministro Bongiorno, ma sulla prescrizione si sbaglia. La bomba atomica che rischia di esplodere è la rabbia dei cittadini di fronte all'impunità. Con la nostra riforma della prescrizione gli unici a dover temere sono i colpevoli. I tempi dei processi saranno brevi grazie agli investimenti di questo governo: lo Stato si deve prendere la responsabilità di rendere giustizia ai cittadini"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO