Decreto Sicurezza e Immigrazione, il governo chiederà la fiducia

"Dobbiamo chiudere subito la questione in Senato, per portarla martedì alla Camera"

Decreto Salvini

Le tensioni interne al Movimento 5 Stelle legate al decreto sicurezza e immigrazione, noto anche come il decreto Salvini, e il rischio concreto che non tutta la maggioranza si esprima a favore, avrebbe convinto l'esecutivo di Giuseppe Conte a porre la questione di fiducia, come accaduto nel settembre scorso col decreto Milleproroghe.

A confermare le intenzioni del governo sono state fonte vicine alla Lega, secondo le quali la decisione sarebbe stata presa per velocizzare il più possibile il percorso del decreto legge, che inizi oggi il suo esame in Senato.

Il decreto scadrà il prossimo 3 dicembre e il piano del governo è quello di chiudere quanto prima la discussione in Senato e portare il testo all'esame della Camera già martedì prossimo, il 13 novembre:

Dobbiamo chiudere subito la questione in Senato, per portarla martedì alla Camera. Altrimenti si innesta l'iter della manovra e il decreto scade il 3 dicembre: siamo stretti, e Matteo ci tiene molto.

Foto | Palazzo Chigi

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO