Tria all'Eurogruppo: "Né scontro, né compromesso con l'UE"

Il ministro dell'Economia ha detto che l'Eurogruppo ha solo invitato l'Italia a continuare il dialogo con la Commissione.

Il ministro dell'Economia Giovanni Tria oggi a Bruxelles ha preso parte all'Eurogruppo e, al termine dell'incontro, ha parlato con i giornalisti dicendo che sulla manovra finanziaria con l'Unione Europea "non c'è né scontro né compromesso" e ha sottolineato che "il compromesso non deve essere con l'Eurogruppo".

Secondo quando detto dal titolare delle Finanze, infatti, l'Eurogruppo si è limitato a "prendere atto" della strategia del governo italiano, mentre è con la Commissione Europea che "il colloquio e il dialogo" devono continuare, perché è quello "il nostro interlocutore". Tria poi ha detto alla stampa che l'Italia risponderà all'UE entro i tempi prestabiliti, cioè entro il 13 novembre. Quando gli è stato chiesto se la manovra cambierà, Tria ha detto:

"Non cambia, stiamo discutendo". Poi ha ricordato che "c'è scritto nella manovra, nelle nostre stime il debito scenderà di più di 4 punti percentuali in tre anni. Speriamo che lo spread scenderà quando la nostra strategia sarà capita meglio e quando spiegheremo meglio le nostre cifre, forse dopo il nostro dialogo con la Commissione UE"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO