Asia Bibi è stata rilasciata: "Si trova ancora in Pakistan in un luogo sicuro"

"Asia Bibi ha lasciato il carcere ed è stata trasferita in un luogo sicuro! Ringrazio le autorità pakistane"

asia bibi appello all'italia salvini risponde stiamo lavorando

8 novembre 2018 - Asia Bibi è stata scarcerata. La conferma è arrivata in nottata da un dei suoi avvocati, che tramite Facebook ha fatto sapere di non essere ancora a conoscenza della posizione della giovane donna, messa su un aereo e trasferita in una località segreta.

È stato poi il Ministro degli Esteri del Pakistan a rivelare che Asia Bibi non è stata portata fuori dal Paese. Anche il Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani ha confermato la liberazione della donna via Twitter:

"Asia Bibi é libera!La verità, alla fine, vince sempre! Asia Bibi ha lasciato il carcere ed è stata trasferita in un luogo sicuro! Ringrazio le autorità pakistane. La aspetto appena possibile, insieme a suo marito e alla sua famiglia, al Parlamento europeo".

Non è chiaro, al momento, come e quando avverrà il trasferimento della donna e della sua famiglia fuori dal Pakistan.

Asia Bibi, lʼappello allʼItalia: "Aiutateci a lasciare il Pakistan"

Asia Bibi, la cristiana condannata alla pena capitale in Pakistan per blasfemia, e la sua famiglia sono in pericolo: alla recente assoluzione dalla condanna per impiccagione, che era stata comminata 8 anni fa, sono seguite le proteste dei fondamentalisti islamici che tengono il governo in scacco e obbligano la donna e i suoi cari a restare in patria.

Ecco perché il marito Ashiq Masih chiede aiuto al governo italiano, con un videomessaggio diffuso in queste ore: "fateci uscire dal Pakistan, me e la mia famiglia, perché siamo in pericolo. La nostra vita è in pericolo e abbiamo difficoltà anche a trovare da mangiare".

L'uomo e la figlia sono stati a Roma il 24 febbraio scorso all'evento "Colosseo Rosso", organizzato da "Aiuto alla Chiesa che Soffre" con l'antico monumento illuminato in segno di solidarietà per tutti i perseguitati per motivi religiosi.

Ashiq Masih nel suo appello ringrazia molto "Aiuto alla Chiesa che Soffre per la visibilità internazionale che ha dato alla nostra situazione e alla causa di Asia Bibi. È molto importante l'attenzione della comunità internazionale e dei media per mantenere viva Asia Bibi e per proteggerci".

La risposta di Salvini

Il ministro dell'Interno italiano Matteo Salvini in merito alla vicenda Asia Bibi ha detto che l'Italia sta "lavorando con altri Paesi occidentali, con discrezione per evitare problemi in loco alla famiglia che vuole avere un futuro. Posso assicurare che io, da ministro ma anche da leghista, ci tengo che donne e bambini a rischio della vita, possano avere un futuro".

Salvini ha assicurato che saranno "garantite vita, futuro e libertà a questa povera famiglia" ricordando anche però che "ci sono tanti italiani in Pakistan, e dobbiamo stare attenti a parlare. Il nemico è il fanatismo".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO