Giuseppe Conte a DiMartedì: "In pochi mesi realizzeremo il 90% del contratto di governo"

"Il reddito di cittadinanza e il superamento della legge Fornero entreranno in vigore dei primi mesi del 2019"

Giuseppe Conte a DiMartedì

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è stato tra gli ospiti della puntata di DiMartedì su La7 andata in onda il 6 novembre 2018, nelle stesse ore in cui al Senato era in corso la discussione sul decreto Sicurezza e Immigrazione voluto da Matteo Salvini, e parte della chiacchierata è stata incentrata sulla manovra economica che tanto sta facendo discutere l'Italia e l'Unione Europea in queste settimane.

Sono solo 5 mesi che stiamo lavorando e abbiamo già fatto riforme molto significative come il decreto dignità e l'anticorruzione. Abbiamo una normativa contro il gioco d'azzardo e ora nella manovra economica abbiamo inserito quasi tutto il contatto di governo. Nell'arco di qualche mese avremo già realizzato il 90% di quel contratto. Stiamo realizzando quello che avevamo annunciato, al di là delle cifre. Noi non avevamo mai detto quali sarebbero state le cifre.

Perché la manovra non ha convinto l'UE?

Si aspettavano una manovra diversa sulla base di quello che era stato fatto negli anni precedenti. Ma così non avremmo fatto gli interessi degli italiani. [...] Noi spiegheremo la manovra, è una manovra che va spiegata. Confido che man mano che spiegheremo, dimostreremo che il piano sugli investimenti è concreto e che la crescita è un obiettivo entro la nostra portata vedrà che lo spread scenderà.

Conte ha smentito le tensioni tra Lega e Movimento 5 Stelle che in questi ultimi giorni si fanno sempre più insistenti:

I vertici ci sono stati dall'inizio. Abbiamo sempre fatto riunioni politiche per mettere in piedi le riforme. Non stiamo litigando, abbiamo l'obiettivo comune di realizzare gli interessi degli italiani.
Stiamo cambiando il volto dell'Italia e abbiamo un contratto di governo che ci aiuta a rimanere in carreggiata. Stiamo facendo riforme importanti, le vogliamo fare bene e fino ad ora abbiamo sempre trovato una convergenza sulle soluzioni migliori per realizzare il bene degli italiani.

Il Presidente del Consiglio ha assicurato che "il reddito di cittadinanza e il superamento della legge Fornero entreranno in vigore dei primi mesi del 2019. Dateci ancora qualche mese e vedrete".

Sul fronte della prescrizione, argomento che sta creando non poche tensioni, Conte sembra avere le idee chiare:

Uno Stato che non riesce a concludere i processi perchè scatta la prescrizione è uno Stato fallito. La prescrizione da noi è stata declinata in modo da portare a situazioni che non possiamo ritenere più accettabili. [...] Stiamo realizzando una riforma del processo penale, lavorando all'accelerazione dei processi e depotenziando l'istituto della prescrizione. La proposta è quella di non farla scattare dopo il processo di primo grado, ma ci dobbiamo riunire e valutare il modo migliore di intervenire.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO