Alessandra Servidori (Agenda Monti): «Stampa e poteri forti con Bersani e Vendola»

Alessandra Servidori, Consigliera nazionale di parità (una figura istituita «per la promozione ed il controllo dell’attuazione dei principi di uguaglianza di opportunità e non discriminazione per uomini e donne nel mondo del lavoro» con il Decreto Legislativo 11 aprile 2006, n. 198) dopo la nomina dal Ministro del Lavoro con il Ministro delle Pari Opportunità sta con Mario Monti.

E' l'unica "persona" che il Senatore segue su Twitter.

E su Twitter si dà parecchio da fare. Oggi, per esempio, con una retorica che ormai in Italia conosciamo molto bene (niente di nuovo dunque, non è che il nuovo polo dell'Agenda Monti si faccia notare per straordinarie illuminazioni inedite) attacca i media.

Perché? Ecco il Tweet.




L'osservazione appare quantomeno curiosa.

Il Governo Monti ha goduto, nel suo anno di vita, di un favore pressoché unanime e inaudito da parte della "grande stampa" (come la chiama la Servidori), tutta prona nei confronti dei tecnici-salvatori-della-patria.

Sostenere, poi, che i poteri forti siano dalla parte non solo di Bersani ma addirittura di Nichi Vendola, be', è piuttosto buffo, visto il sostegno incondizionato che Monti ha ricevuto nella sua politica-tecnica da parte della cosiddetta Troika (Bce, Commissione Europea e Fondo Monetario Internazionale). Sostegno che derivava da pedissequa applicazione di "quel che ci chiede l'Europa".

Non c'è che una spiegazione a questo Tweet: siamo in campagna elettorale. E così sia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO